lunedì, agosto 14, 2006
Questa sera parliamo di uomini

Sono single, e purtroppo non per scelta.
Sto diventando, però,una zitellona convinta, da quando ho provato a frequentare due tipologie di uomini.E per tipologia intendo, diversità di tipo, ma più che altro di età.
Ebbene si, qui lo confido, ho avute due relazioni (non contemporanee, si intende!) con due diverse generazioni.
La mia prima "avventura" è iniziata in un momento della mia vita dove avevo bisogno di purezza e coccole. Avevo appena perso l'amore della mia vita (un brasiliano donnaiolo..), ed avevo passato dei brutti momenti. Tutto mi sembrava "sporco" e quando ho visto questo ragazzo, qualcosa in me è scattato.
Dico solo questo: lo vedevo passare col suo motorino,capelli lunghi sulle spalle, visetto sempre triste..un angioletto. Punta oggi, punta domani, un giorno una letterina era sulla mia soglia di casa. Non scorderò mai quelle dolci parole, parlava di amore ( e non ci conoscevamo nemmeno!), sentimenti, era la dolcezza in persona.
Mi ha conquistato. Poi col conoscerlo la amara, ma interiormente taciuta, verità: aveva 17 anni.
Immagino lo sdegno, io ne avevo 27, allora. Ricordo sempre l'ansia del primo appuntamento, della prima volta,dalla prima uscita in pubblico. Ci sono stata insieme per tre anni. Si può dire che è cresciuto con me, ed ora sono la migliore amica di sua madre, che è poco più grande di me!
Questo prologo, dovrebbe servire a far sembrare che stare con un giovane è la cosa più bella..Macchè,ogni età ha le sue pecche! Dopo il primo momento romantico, sono cominciati i casini. I giovani, oltre all'innamoramento, hanno sempre voglia di novità, e mai di pensieri. Io ero stanca ed avevo un sacco di guai.
Devi sempre avere con mille occhi, ma devi avere la consapevolezza che se te lo sei preso giovane, le corna sono dietro l'angolo. E così, per fare la ganza, un giorno ho istruito una mia amica per fargli uno scherzo e l'ho fatta passare per una sua ammiratrice. Il mio caro fidanzatino c'è finito con tutte le scarpe! Che ci volete fare,ho voluto fare la moderna ed ho pagato il dazio, e il bello è che ci ho sofferto come un cane!
Altra esperienza, dopo la fallimentare col giovane. Ho iniziato a frequentare un uomo di 43 anni, io ne avevo 33. La cosa potrebbe funzionare .Un uomo maturo, da farci affidamento, con un buon lavoro e la testa di una persona, che pensi, voglia fermarsi.
Sarebbe stato bello fosse stato davvero così!
Un uomo maturo, si, ma che aveva una fidanzata da 10 anni, ed oltre a me aveva altre disgraziate!
Ma la cosa, forse più buffa, per non dire penosa, è che una sera, andando a mangiare da una mia amica in compagnia di un'altra ragazza che non conoscevo bene, ho voluto parlare un po' di me.
Ricordo ancora che eravamo tutte a tavola, ed io avendo saputo che la suddetta ragazza, lavorava accanto a questo mio presunto "amico", le ho chiesto se lo conosceva e che era il mio ragazzo.
Non vi dico lo stupore.Sono cadute le posate dalle mani di tutte le mie amiche presenti. Ho capito che qualcosa non andava..e ci credo! Mentre usciva con me, usciva anche con lei!!
Mettiamo il caso, la sfortuna, non so,ma una storia del genere non mi era mai successa.
Non abbiamo fatto una bella fine ne io, ne lei.abbiamo litigato, e lui non ha più considerato nessuna delle due. La mia ultima uscita con lui e stata non tantissimo tempo fa. Una bella serata, sembrava. Con confidenze su voglia di figli da parte mia e quasi una "voglia di aiutarmi da parte sua". Sembrava che le nostre divergenze fossero appianate. Non per nulla, al ritorno dall'uscita, le mie parole a Miss D. sono state: è andata benissimo, una serata bella come questa non l'avevamo mai passata!.
Non mi ha più cercata!!!
E lo vedo tutti i giorni a far colazione..
Che vi devo dire? questa è la mia esperienza recente in fatto di uomini.
Credo che spieghi benissimo il fatto che, a 35 anni, una ragazza , dopo aver abbracciato (in tutti i sensi..), due generazioni differenti, opti per una sana e serena singletudine.
Dopotutto, come si dice "meglio soli, che male accompagnati..".
 
posted by Sara Sidle at lunedì, agosto 14, 2006 | Permalink |


15 Comments:


At 15 agosto, 2006, Blogger Francesc@

Ah cara Sara, come ti capisco! Anch'io ho provato quello più vecchio che mi trattava come una ragazzina e quello più giovane che si comportava come un bambino capriccioso. Ma non disperiamo, da qualche parte due bei VERI uomini per noi (tre dai, anche per Miss) sono sicura che ci sono. Magari dall'altra parte del mondo.... per quello viaggio molto!!!!

 

At 15 agosto, 2006, Blogger Sara Sidle

Almeno te viaggi!Io son sempre qui ad aspettare che mi cadano dal cielo!!Nei films sembra tutto così facile, vai a comprare il giornale e zac!Ecco quello giusto.Nella vita reale, vai a comprare il giornale e zac..ti rapinano!!

 

At 15 agosto, 2006, Anonymous Barbara23

Ciao Sara!
Molto interessante leggere le tue esperienze.. e comunque tra le righe riveli un carattere molto forte e deciso e io penso che alla fine sia questo che conti di più nella vita! Non ti arrendere! :)

 

At 15 agosto, 2006, Anonymous Antares Blu

Ciao! :)
Una cosa bella è la leggera ironia (e anche un pizzico di tenerezza) con cui ricordi le due storie...
Nella mia piccola esperienza (ho quasi 23 anni) posso dirti che in fin dei conti ne ho provate anche io di cotte e di crude, anche se solo in fatto di tipologie, e a poco a poco ho imparato ad essere un pochetto più selettiva, cercando di capire più che altro di cosa avevo bisogno (senza sfracellarmi in storie assurde solo per bisogno di un uomo o di ammorre come ho fatto a volte!)
:)

 

At 15 agosto, 2006, Blogger Sara Sidle

Cara barbara23, a volte il carattere forte non paga.Spesso e volentieri mi trovo accanto persone che si appoggiano a me, mentre io cerco il contrario.Per te Antares blu, credo che senza l'ironia non si andrebbe avanti.Come fai ad avere esperienze così, e a non riderci su?Per la selettività hai ragione.Meglio da sole che con certi tipi.Come mi dice sempre Miss D., si deve aver pazienza, se c'è qualcosa nel proprio destino, prima o poi arriva!

 

At 15 agosto, 2006, Blogger Avanguard

Mi intrufolo in questo salottino rosa/nero :P per dirti che ti manca ciò che sta in mezzo alle due categorie e cioè i trentenni ;) E poi, come ben sappiamo, ogni età ci regala delle sorprese. Ora non sei più quella che è uscita col 17enne, nè tantomeno quella che è uscita col 40enne. Sei probabilmente più consapevole di te stessa e quantomeno sai quello che NON VUOI...e sono certo che le opportunità fatte queste premmesse e con un pizzico di ironia e di amore per la vita, non ti verranno a mancare. Io ho una teoria: a volte siamo noi con la nostra aurea ad allontanare le occasioni ancora prima che queste giungano. Magari sbaglio ma a me è spesso capitato così :D

 

At 15 agosto, 2006, Blogger Sara Sidle

Avanguard, più ti leggo e più ti apprezzo!Hai ragione, siamo noi i fautori del nostro destino.Si vede, però, che io, per il mio, non ho lavorato tanto bene!!
Cercherò di migliorare.
Baci

 

At 16 agosto, 2006, Anonymous Anonimo

ma tu sei una single simpaticissima! Un uomo sono sicura lo troverai!!!!!!bacione Betta

 

At 16 agosto, 2006, Anonymous francy

Fai bene a riderci sopra: piangersi addosso, per di più per uomini che non ne valgono la pena, sarebbe uno spreco di tempo!
Fai bene a essere selettiva e a non accontentarti: vedrai che il tempo ti darà ragione!

 

At 16 agosto, 2006, Blogger Sara Sidle

Ragazze, io sono selettiva e paziente, ma se continua così questo fantomatico compagno lo trovo nel reparto di GERIATRIA!!!
E la mia rivale, sarà la badante rumena che ci accudisce..

 

At 16 agosto, 2006, Anonymous alicesu

Cara sara,
oramai molte di noi hanno optato per la solitudine... Strazianti situzioni!!
in questo momento sto con un ragazzo che mi ama poi non mi ama poi mi ama.. tutto in dieci minuti!
confusione, dice. Ma dall'altra parte ci sono io...

 

At 16 agosto, 2006, Blogger Sara Sidle

Cara Alice, immagino la situazione non facile..Ci sono momenti di crisi un po' per tutti.Tanti non sanno bene quello che vogliono,e così giocano con noi come il gatto col topo.L'importante è essere coscienti di questo gioco, e che è un gioco.E' in più, essenziale, capire noi stessi e che cosa vogliamo.Ci va di giocare?Abbiamo chiaro cosa ci succede, e ci va bene?Allora tutto è lecito, ma se ti senti vittima, devi prendere in mano il tuo destino e decidere tu per quello che vuoi.
Logicamente, sto parlando più per esperienze mie passate che per te,ma tutto per farti capire che non è mai bello far decidere agli altri dei nostri sentimenti.
Baci

 

At 17 agosto, 2006, Anonymous alicesu

beh.. mi ha lasciata di nuovo. tre minuti fa.
basta. Sono di nuovo Single. E vado a leggermi il Diario di Bridjet.

 

At 17 agosto, 2006, Anonymous Anonimo

certo che ci sei anche tu nelle mie amiche mie new entry!!!Betta

 

At 18 agosto, 2006, Anonymous sandro

bisogna sempre essere selettivi ed esigenti! vedrai che cosi troverai quello giusto. poi non credo sia una questione di eta, a meno che parliamo di differenze considerevoli, ma di persona, nel tuo caso forse era piu ragazzino quello di 43 anni !
penso anche io "meglio soli che mali accompagnati"