venerdì, gennaio 26, 2007
Mare Nero
Era da molto tempo che volevo farmi un giro in rete, volevo provare a nuotare in acque non del tutto pulite.
Gli annunci personali.
Devo ammettere che da quel poco che ho visto la situazione non è tra le migliori. La maggior parte dei siti riguardanti incontri, amicizie, amori, nascondono un sottobosco di pornografia e spesso belle foto ammiccanti.
Guardando i vari annunci, ho scorso le varie età delle persone che cercavano una compagnia. Abbracciavano più o meno tutte le fasce di età. Si passava dai poco più che ventenni ai sessantenni.
Ora, mi chiedo: come si può mettere un annuncio, magari anche con la foto, per cercare un uomo/donna?
Non riesco a pensarla una buona idea. Capisco che molti hanno problemi a conoscere persone nuove o ad iniziare una storia, ma è davvero più facile mettersi alla berlina di chiunque per trovarsi un "fidanzato/a"?.
Ma non mi sono fermata qui.
Le acque stanno veramente facendosi scure, ma anche interessanti.
Ho trovato un escort!
Ebbene si, male che mi vada la vecchiaia, e abitando a Montecatini ho imparato la lezione, mi vedrete al braccio di uno strafigo molto più giovane di me.
Naturalmente sto scherzando, ma non per l'accompagnatore. Nel senso che, nel sito che ho trovato, Patrick offre diversi servizi, e in più, è elegante e bello.
Ma davvero le donne, di qualsiasi età, riescono ad andare con una persona così?
Sul fatto che sia belloccio, nulla da dire, però che imbarazzo quando arriva il momento di tirar fuori i soldi..
Mah, mondi sconosciuti ma interessanti. Proseguiamo la nuotata nel mare nero, che più nero non si può.
Gli annunci sadomaso.
Senza offesa per chi lo pratica, a me personalmente fa un po' schifo. E gli annunci, anche. La cosa tristissima è che ci trovi pure ragazzi di 21 anni!
Ecco, questo è stato veramente nuotare nella melma ed è per questo che vi linko il sito. Se avete stomaco fateci un giro. Non ci sono foto, ma vedere persone ridicolizzarsi così, a me fa tristezza.
Finalmente ho rivisto la riva e vi sono approdata incolume. La mia nuotata ha avuto il merito di farmi apprezzare ancora di più la cara normalità. I ragazzi conosciuti di persona, i rifiuti da parte degli uomini che nella vita, a volte capitano, il sano e tradizionale sesso. Insomma, sarò noiosa, ma sapeste come ne sono felice..


 
posted by Sara Sidle at venerdì, gennaio 26, 2007 | Permalink |


26 Comments:


At 26 gennaio, 2007, Anonymous netstar

Hai fatto un reportage meglio delle iene! :)

 

At 27 gennaio, 2007, Anonymous sandro

quello che dici è tutto vero. pero molti di questi lavorano con le donne, magari in vacanza o in citta per una notte, che non vogliono complicanze. almeno cosi ha ammesso una manager qualche tempo fa. se incontrava uno al bar e se lo portava a letto c'era il rischio che lui l'avesse inseguita con chissa quali idee in testa.
alcune donne stanno copiando purtroppo i brutti vizi dell'uomo e alcuni uomini riscoprono antichi mestieri

 

At 27 gennaio, 2007, Anonymous francy

Quanto hai ragione Sara! Un pò di normalità, almeno nel sesso!!
Comunque sia, ho aperto il link e ho chiuso appena ho letto questa frase:

Cerco donna con montata lattea in grado di allattarmi

O__O

E poi ho guardato la foto del gigolò... Un figo della madonna, per intenderci!

 

At 27 gennaio, 2007, Blogger Guizzo

Cara Sara, premesso che nella vita ognuno può far quel che vuole finché non arreca danni agli altri, condivido il tuo pensiero. Sul sesso a pagamento, in generale, non sono d'accordo non per questioni morali (se entrambi lo fanno per libera scelta) ma perché manca la parte migliore, ovvero quella seduttiva. Chi cerca fidanzato/a su Internet mi mette tristezza. Io non sono uno di quelli con il terrore degli incontri nati dalla rete, ma dipende con chi. Ad esempio son sicuro che se io, te e tua sorella abitassimo nella stessa città potremmo essere tranquillamente amici. Ma perché le nostre personalità virtuali coincidono praticamente con quelle reali. Di questa gente come fai a fidarti?
Comunque scusa se approfitto del tuo spazio ma:

Cerco donna con montata lattea in grado di allattarmi!

ah ah ah!

 

At 27 gennaio, 2007, Blogger Gala

Bellissimo post che mi trova perfettamente d'accordo! Ho aperto il link e le poche cose che ho visto mi sono veramente bastate!

Buon fine settimana!

 

At 28 gennaio, 2007, Anonymous Anonimo

Anch'io preferisco di gran lunga conoscere le persone di persona (scusa il gioco di parola). Un bacione grande e buona domenica Betta

 

At 28 gennaio, 2007, Blogger Antonio

Hai proprio ragione Sara.. la rete ha il merito di mettere bene in vista la varietà di essere umani presenti sulla terra...qualcuno dice:"il mondo è bello perchè è vario".Ma forse non lo è un po troppo!?

 

At 28 gennaio, 2007, Blogger Sara Sidle

Net,grazie, troppo buono!
Sandro,mi dispiace molto che le donne seguano le orme degli uomini. Ho sempre avuto la presunzione che in questo noi femminucce ragionassimo con un altro criterio..purtroppo i tempi cambiano.
Francy, hai visto che schifezze? Però è vero, il gigolò non è proprio malaccio.
Guizzo, se trovi la tua donna con la montata lattea, fammela conoscere, sono curiosa di vedere che faccia ha!
Gala, pensa che ho messo i siti meno peggio!
Betta,la penso come te. Non siamo adatte per questi incontri "moderni":)!
Antonio, in rete trovi di tutto, anche troppo. Per far pace con tutti, diciamo:contenti loro..!

 

At 28 gennaio, 2007, Anonymous Anonimo

Per Sara e chiunque legge.
Non vi spaventate, però la rete non è diversa dalla realtà. Un tempo c'era il lento passaparola, oggi i mezzi informatici raggiungono presto la casa di ciascuno ma i fatti non cambiano, la storia ha sempre avuto i buoni, i cattivi e le infinite varietà che vi stanno in mezzo. La vita dei cattivi è più semplice e diretta perché essi non devono stare attenti a ferire nessuno, non hanno paletti entro cui contenersi, la vita dei buoni invece è un continuo slalom fra i rifiuti della società, per questo è più difficile e faticosa. Ecco perché i cattivi sono e saranno sempre deboli, mentre i buoni si fanno forti del saper attraversare il percorso più arduo. E' una coscienza da acquisire per tutti.
Federico, uno psicofilo (vero)

 

At 28 gennaio, 2007, Anonymous viola

non lo voglio scoprire... ti dispiace se non li guardo i link??? :D

 

At 28 gennaio, 2007, Anonymous Captain's Charisma

La vediamo proprio allo stesso modo...certo che la tua nuotata è stata davvero "intensa" è ??? Buona notte...

 

At 28 gennaio, 2007, Blogger Cilions

Ho letto il post e tutti i preziosi commenti... credo che nelle cose cmq la verità stia nel mezzo...
Riguardo agli incontri su internet:
dando per scontata la libertà di azione, sottolineo che non credo esistano mezzi sbagliati, ma solo mezzi usati male...

 

At 29 gennaio, 2007, Anonymous Signo

Cara Sara, io sono sempre stato molto molto scettico sulle conoscenze e sulle conquiste effettuate nel mondo virtuale, principalmente per i motivi che anche Guizzo ha indicato nel suo commento.
Ovvero, credo che nei siti di annunci personali si "nasconda" al 90% della gente che non riesce, per timidezza o per problemi vari, a far coincidere la sua personalità reale (che è poi quella che conta realmente nella vita!) con quella virtuale.
Perciò viene molto più facile rivolgersi a questi siti, piuttosto che mettersi in gioco direttamente.
Personalmente provo solo della grande tristezza per questa situazione!! Buona giornata, bacioni, SIGNO

 

At 29 gennaio, 2007, Blogger gds75

Anche se è un altro ambito (ma spesso vengono accomunati) io mi dichiaro a favore delle conoscenze informatiche, e nella fattispecie quelle fatte in chat.
Tutto sta solo a dare il giusto peso alle cose, spesso quando dico questa cosa, non vengo condiviso o non capito, però se lo utilizzi come mezzo per conoscere persone che in una maniera canonica non avresti potuto conoscere diventa un amplificatore di opportunità.
Putroppo la rete è impestata di persone che ritengono che ri rapporti interpersonali siano quelli offerti dai siti che tu ci hai mostrato e come al solito la minoranza fa legge per tutti.
alla fine all'estero gi italiani non sono tutti mafiosi?

p.s. una curiosità ma le tariffe erano abordabili?

 

At 29 gennaio, 2007, Anonymous kira83

La pagina del gigolò l'ho aperta (lustrarsi gli occhi non fa mai male), quella dei sadomaso ho preferito evitarla U_U

 

At 29 gennaio, 2007, Anonymous Robin

Guarda, secondo me gli unici che mettono certi annunci, per di più su internet, cercano solo una scopata facile e nulla più. Scremiamo pure un 5-10% di incurabili imbranati timidi, la stragrande maggioranza come scopo ha il letto. Magari usa internet proprio perchè è più facile trovare chi cerca oppure offre certi servizi "particolari".
Alla luce di questo credo che a sta gente non importa come ci si sente nel momento in cui si tirano fuori i soldi. Che può essere una cosa triste, senza dubbio, ma non poi tanto più triste di molte altre cose, ma sarebbe un discorso davvero lungo.
Quel che penso io è che piuttosto sia una cosa pericolosa. E non solo e tanto perchè potresti correre il rischio di ricervere proposte da un distinto signore di grande cultura che di nome fa doc. Lecter, ma perchè puoi finire con lo sputtanarti letteralmente la vita senza manco rendertene conto.
See ya!

 

At 29 gennaio, 2007, Anonymous Roberta

Devo dire anch'io che questa cosa dei siti per l'anima gemella mi lascia perplessa, ma c'e' una mia collega che ha trovato il fidanzato. Stanno insieme da piu' di un anno ormai, e lui e' un tipo molto a posto. per inciso, sono sulla cinquantina entrambi. mi fa tanta tristezza pensare che molti ventenni pero' usano questi siti. ma dove sono finiti gli incontri in discoteca, in pizzeria, al mare d'estate?

 

At 29 gennaio, 2007, Blogger Rosario

Sara Sidle ci hai preso!
per me è un enigma non il fatto di essere così disinibiti (ci mancherebbe) ma il fatto di andare "al buio" alla ricerca di esperienze sul web.
Oltre che censurabile lo trovo anche pericoloso.
Il fatto che ci siano anche dei giovanissimi a dire il vero non mi scandalizza. Credo che oggi a quell'età molti vadano alla ricerca di esperienze estreme come se la personalità di ognuno di noi si possa fortificare con esperienze del genere. Concordo pienamente con te: meglio essere come siamo...

 

At 29 gennaio, 2007, Anonymous Anonimo

Anch'io ho incontrato persone assolutamente uniche in rete, probablimente la superficialità che c'è in giro nel mondo reale non dà spazio a certe persone davvero profonde, cosa che invece riesce a fare la rete. Per il resto basta usare la stessa avvedutezza e intelligenza che occorre in tutte le altre quotidianità. Anche nel mondo reale la gente finge di essere ciò che non è, il marcio prima o poi viene fuori. Non è difficile, non è più difficile che camminare per un marciapiede ed evitare un 'fiorellino' lasciato da un cane. Basta spostarsi in un'altra traiettoria e fare finta di nulla.
Fede

 

At 29 gennaio, 2007, Blogger Francesc@

Oh mamma! il sito di annunci sadomaso è agghiacciante!

 

At 29 gennaio, 2007, Blogger Sara Sidle

Anonimo, credo che il buono e cattivo in questo caso non c'entri molto. Ho voluto dare un occhiata a quello che troviamo in rete, riguardo gli incontri. Non credo però che non possano esistere anche dei lati buoni della faccenda. E' logico che tutto è relativo alla vita reale, ma per quel che mi riguarda, non ho mai voluto avere esperienze con contatti presi in rete. Le amicizie possono nascere, eccome, ma credo che alla fine se deve nascere qualcosa di più, è bene che nasca in un confronto diretto e reale. E' solo la mia modesta opinione, e non voglio e non devo giudicare chi la pensa diversamente da me.
Viola, immaginare è meglio.
Captain's charisma, la nuotata mi ha riconfermato quanto siamo diversi gli uni dagli altri.
Francesco, come al solito ci hai preso.
Signo, io sono timida, nel senso che mai metterei una mia foto sul blog o altrove perchè mi vergogno. Con questo criterio, come farei a conoscere qualcuno che non mi ha mai vista e chissà quali aspettative ha su di me?E' per questo mio pensiero che non capisco come fa un timido ad affrontare con più tranquillità gli incontri in rete. Nella vita, una persona ti vede subito. O gli piaci o no, la risposta è immediata e ti da il tempo di non smerdarti troppo..
Gds, non sono contro alle conoscenze in rete, le chat e cose varie. Magari dopo che due parlano per lunghi periodi si scambiano le foto e magari si piacciono. Quello che mi fa pensare sono quei siti appositamente creati per i cuori solitari, dove apri la pagina e ti trovi gente assurda, magari mezza nuda che dice di voler trovare l'anima gemella!
Poi, come ho già avuto modo di dire, ogni singola esperienza ha vita a se, puoi apprezzare un certo tipo di incontro oppure no, me sono sempre libere scelte.
Kira, il gigolò non è male, ma gli annunci sadomaso, ripeto, con tutto il rispetto per chi pratica questa perversione, mi fanno sorridere e riflettere allo stesso tempo..
Robin, concordo con te sulle scopate e tutto il resto. Ancor di più su una certa pericolosità di queste avventure. Sai, guardo sempre "Chi l'ha visto" e sapessi quante ne succedono!
Roberta,innanzitutto, sono contenta che ti sia rimessa dall'influenza. Credo che esistano anche siti seri, e per persone di una certa età, forse risulta meno problematico conoscere persone stando a casa.Sempre con la dovuta serietà. Per i giovani, la penso come te, vuoi mettere la prima conoscenza, il primo contatto..
Rosario, passino le esperienze estreme, ma sempre con l'attenzione di non andare troppo oltre.
Fede, hai ragione, ma non è quello che intendeva il post. in linea di massima parlavo di siti che non rispecchiano assolutamente gli incontri canonici in rete.Qui si parla di estremismo e non di altro.
Francesca, sono agghiaccianti, ma a modo suo anche un po' comici.

 

At 30 gennaio, 2007, Anonymous Robin

Infatti, ma io quando parlavo di pericolosità non intendevo proprio pensare alla pur possibilisissima eventualità di uscire di casa con una confezione extra di preservativi per essere poi ritrovati a fettine nel frigo di una squilibrata ninfomane cannibale...
E' proprio che se entri in quel giro lì, penso che finisci con lo smettere di vivere, di coltivare rapporti veri e che non si basino solo sul sesso. Diventi merce che cerca merce e poi è difficile uscire. Quando smetti di scavare nel profondo delle persone e di te stesso e inscosciamente deciti che le unghie non ti servono più, poi è dura farsele ricrescere, è dura imparare nuovamente a scavare.
See ya!

 

At 30 gennaio, 2007, Blogger danDapit

Ciao Sara!!
è da molto che non "ci sentiamo"!
Per questo argomento...Mi trovo molto d'accordo con le parole di Francesco (Cilions)...
A dire il vero non ho guardato nei link, e non ho visto neppure il gran bello di cui parlate, ma mi fido!!!
Per quanto mi riguarda i miei primi contatti in rete li sto avendo attraverso il blog, e per me è già tanto!
Non mi sono mai fidata delle chat, e figuriamoci degli incontri avvenuti attraverso siti appositi! Per non parlare del sesso ricercato così!
Ma il mondo è vario, lo ripeto sempre! E' vero che si può avere difficoltà a conoscere, ma conoscere attraverso questi mezzi, con un certo imput di partenza, toglie ciò che personalmente cerco dal contatto umano: una spontaneità e un feeling istintivo, che avviene solo attraverso il contatto diretto, i messaggi del viso...
E già così, dopo la prima reazione spontanea, spesso l'essere umano tende a celarsi, ma se poi in aggiunta c'è il filtro del virtuale o l'imput di partenza limitato dall'obbiettivo ben temperato... bèèè, allora, il gioco è breve, scontato, e abbastanza povero!
...Vedo che Robin sta dicendo anche lui questo ...(mentre postavo il commento è apparso il suo)
Ciao Sara!! a presto! Baci!

 

At 30 gennaio, 2007, Anonymous Anonimo

Daccordissimo con tutti i commenti. Vorrei aggiungere che il blog non deve creare dipendenze virtuali, piuttosto stimolare nuove conoscenze, anche se molte rimarranno solo conoscenze in rete. E' molto importante scambiare opinioni con gente che vive in posti lontani e diversi, è uno dei pochi sistemi per unire questo variopinto mondo. Se il blog viene usato come una sorta di diario o come un invito ad un forum discussione allora è senz'altro qualcosa che fa bene, se deve diventare un impegno a spirale da cui non si riceve nulla allora meglio uscire di casa.
Federico

 

At 31 gennaio, 2007, Anonymous Tomas

Quando ho letto Patrick pensavo al protagonista di Ghost...
^__^

Cmq hai ragione....gli annunci sono solo specchietti per le allodole

 

At 25 aprile, 2007, Blogger Elena B.

Ciao,
:) ho aperto un blog dedicato a Monsummano Terme,
sinceramente non ti conosco tanto ma vedendoti linkata su MBC ho pensato che tu possa essere interessata all'argomento.
Se vuoi passa da Monsummano Terme on line (www.monsummanotermeonline.blogspot.com) e contribuisci a plasmare questo nuovo blog per l'area Monsummanese e non solo.
Cari saluti e buon 25 aprile.
Elena B.
monsummanotermeonline@gmail.com