giovedì, dicembre 07, 2006
La mia banca e' differente
Oggi sono andata in banca.
Mentre aspettavo di sapere di che morte dovevo morire, mi sono guardata intorno.
Mi sono ricordata di tutti gli spot sugli Istituti di Credito che vediamo in tv, tutte quelle facce felici, sorridenti, e mi sono messa a cercarli.
La banca era piena di persone, ma di volti gioiosi non ne ho visti neppure uno.
Erano tutti in attesa, come me, i visi più o meno tirati.
Ognuno coi suoi pensieri e i suoi problemi, ma non ho visto nessuno correre fuori felice di aver stipulato un mutuo trentennale che lo svenerà per buona parte della vita!
Ma nelle reclame, invece, chiedere un prestito è facile.
Forse è vero, ma nessuno dice mai le condizioni di restituzione dei soldi.
Tutto alla tv sembra una favola.
Vuoi i soldi per la macchina?
Che problema c'è, ci siamo noi, la tua banca.
Non puoi restituirli?
Che problema c'è, ti leviamo un rene.
Ed invece, alle casse ti propongono cassieri buonissimi, disponibilissimi, pronti a consigliarti e ad aiutare la tua azienda.
Ma dove succede tutto questo?
Mi è capitato di essere servita da degli stronzi che ti facevano la TAC tutte le volte che versavi lo stipendio, nemmeno la filiale fosse sua!
Mai pubblicità televisiva è stata più falsa e illusoria di quella delle banche!
E vogliamo dire due paroline sulle finanziarie??
Buone, che più buone non ci sono. Al loro confronto i papa boys sono terroristi.
Sempre pronti a darti i soldi, sia che tu sia stato protestato, arrestato, o semplice pensionato.
Non esistono problemi. In cambio del prestito, vogliono solo la tua anima.
Veramente, con le finanziarie, le pubblicità toccano il fondo.
Puoi chiedere loro la somma che vuoi, non ti domandano nemmeno a cosa ti serve, te la danno e sono felici di prestarti tutti questi soldi. Non gli importa se hai avuto altri problemi economici, sono persone buone..
Magari, se perdi una rata mandano a trovarti dei loro amici, forse un po' loschi, e con i pugni di ferro, ma sono amici! Sanno che non devono lasciare i segni...dei bicchieri sul tavolino.
A parte gli scherzi e le battute, credo che come hanno ritenuto inadatto lo spot di Rocco, qualcuno dovrebbe protestare anche per le pubblicità delle banche e finanziarie.Almeno Siffredi è simpatico!
Come dice una nota finaziaria sulla sua pubblicità:"Il conto lo fai tu e non ci pensi più!"
La cosa triste è che dopo ci pensano loro!!
 
posted by Sara Sidle at giovedì, dicembre 07, 2006 | Permalink |


11 Comments:


At 08 dicembre, 2006, Anonymous netstar

La penso come te, le banche e le finanziarie danno immagini che non risultano mai vere.

Qui si prende allegramente per i fondelli la gente onesta, che in buona fede si indebita fino all'osso.

 

At 08 dicembre, 2006, Blogger Avanguard

Quando penso alle finanziarie mi viene in mente Lippi, che protesta per la tv volgare ma non si rende conto che presta il volto per una pubblicità di veri criminali. O meglio se ne rende conto ma fa finta di niente. In generale il titolo del post, mi rimanda alla Mediolanum: banca più farlocca non esiste. Ma le pubblicità delle banche sono tutte illusorie e se questo può andare bene per lo spot di uno yogurt, non va assolutamente quando di mezzo ci sono dignità e denaro.

 

At 08 dicembre, 2006, Blogger Francesco

giusto! perchè censurare Rocco Siffredi e non lo spot di banca Intesa? Ognuno di noi è libero di farselo mettere in quel posto da chi preferisce...nèvvero? ;)

 

At 08 dicembre, 2006, Anonymous sandro

per questo ho una banca online, per non vedere le facce.
la pubblicita di quei due che volano? sfottendo chiha comprato bond argentini? io mi incazzerei non poco se fossi tra quelli.
le "piccole" finanziare invece mi sanno di associazioni criminali. ti prestano soldi, a tassi da usura, senza garanzie. come vengono a recuperare i soldi dei morosi?

 

At 09 dicembre, 2006, Blogger Francesc@

E' vero, ci si sente in imbarazzo anche quando si versa un assegno...ti guardano come se fossi una battona che versa l'incasso notturno...

 

At 09 dicembre, 2006, Anonymous Anonimo

ehehe la mia banca non è differente! Un bacione Betta

 

At 11 dicembre, 2006, Anonymous francy

Qui si ha il conto in Posta... Ma nemmeno questa è differente!

 

At 11 dicembre, 2006, Blogger danDapit

Mulino Bianco insegna!!
eh eh..
soffici, soffusi, contenti, leggeri, belli, sorrisi infiniti...
...
Sara, chiedo permesso: mi piacerebbe metterti fra i miei link, se ti va...
ciao!!

 

At 11 dicembre, 2006, Anonymous Robin

Beh, ma se le pubblicità fossero veiritere pulire i pavimenti sarebbe uno spasso che quasi li sporcheremmo apposta per poterlo fare. E i panini di MacDonald sarebbero così buoni che schiferemmo le pastasciutte della nonna.
See ya!

 

At 11 dicembre, 2006, Anonymous viola

quoto robin. e le mamme sarebbero tutte sorridenti e sforna torte! :D

 

At 12 dicembre, 2006, Blogger gds75

tranquilla sulle banche vigila l'ABI... ops l'abi è di proprietà delle banche.
nemmeno la mafia ha una organizzazione così inattaccabile!!!