martedì, marzo 06, 2007
Un Pass E Una Pizzetta
Da tempo immemorabile, la cosa più ambita per chi bazzica i concerti ,è il PASS.
Ebbene, Claudio Baglioni al Palamadigan di Montecatini doveva essere la mia occasione. Settimane di lavoro inseguendo telefonicamente un ragazzo gentilissimo che si era prestato a trovarmi due biglietti in più, o dei pass, oppure un' entrata di straforo.
Direte, ma come, non avevi comprato i biglietti?
Si, quelli li avevo, ma mi ero ripromessa di darli a due mie cugine se fossi riuscita ad avere qualcosa di meglio.
Giorno del concerto, ore 15,00. Chiamo il mio pusher di biglietti e mi sento dire che avrei dovuto andare al Palamadigan alle 18 perchè mi avrebbe fatto entrare.
Santo cielo, diciamo io e Miss, ma allora, i biglietti li regaliamo o li teniamo per noi? Mah, vediamo quando siamo dentro..
Arriviamo all'ora stabilita di fronte al cancello. Avevo l'ordine di telefonare al ragazzo in questione. Ci provo, ma lui non risponde. Panico.
Riprovo ancora, ancora, e ancora, ma di lui nulla. Siamo sul punto di tornarcene a casa quando il cellulare squilla è lui.
"Vi mando un organizzatore del palazzetto a prendervi, entrate con lui".
Fibrillazione generale.
Noi, da sempre sfigate dei concerti, che entriamo dalla porta principale, un sogno! Arriva il nostro lasciapassare che con poche parole ci fa scavalcare la vigilanza e ci mette al collo due pass dicendoci "con questi potete andare dove volete".
E' fatta! Anche noi siamo tra i privilegiati.
Entriamo e Lui sta già facendo le prove.
Bello come il sole, maglia bianca, jeans e gilet nero.Un uomo che ti sfrucuglia solo a vederlo da lontano!
Arriviamo baldanzose nelle prime file per sentire le sue prove del suono, i suoi gorgheggi, ma più che altro per ribadire la nostra fortuna.
Ma subito il primo dietro front. La sicurezza del cantante vuole che si stia sedute dopo la terza fila.
Ma come! Ma non avevamo i pass?
Meste, ci sediamo ed assistiamo a quasi un ora e mezza di pseudoconcertoprova.Lui simpatico e cordiale, l'acustica da pena. Viene da noi, stringe le mani, si fa fare le foto, parla con le poche persone presenti. E noi lì. Imbambolate e affascinate da quest'uomo che da molti anni ha accompagnato i nostri vissuti.
C'è qualcosa di strano, però. Non sono euforica, emozionata, anzi, nell'ora e mezzo di musica mi sono anche un po' annoiata..
Cosa sta succedendo? Perchè non aspetto con ansia il concerto?
Comunque, finite le prove, chiamo il mio pusher e chiedo:"ma al concerto, dove ci dobbiamo mettere?"
"Puoi stare dove vuoi, risponde, anche sotto il palco!"
La cosa mi sembra strana, anche perchè la sicurezza baglioniana non è tra le più gentili.
Aspettiamo gli amici che arrivavano coi biglietti (ormai i nostri li avevamo dati, tanto avevamo i pass..) ed iniziamo a preoccuparci.
Ma il concerto, da dove lo vediamo?
Miss era ditrutta, il mal di piedi la uccideva, e le prospettive della serata erano di assistere allo show dal fondo del palasport e per giunta ritte come pali!
Dopo lunghe e penose consultazioni, io e la mia cara sorellina, abbiamo deciso che la nostra serata si poteva ritenere, soddisfacentemente, già terminata. E lo dico, ma non mi riconosco più in tali parole, ho preferito andare a mangiare una pizza con Miss, piuttosto che restare ed assistere al concerto.
Non so cosa sia successo, ma per Claudione il mio cuore si è un po' intormentito. Non che non lo ritenga più il migliore in assoluto, ma forse la mia fede, ha vacillato.
Una cosa della quale sono stata felicissima, è stato aver conosciuto Polveridiluna, simpaticissima e carinissima. Sicuramente all'altezza di come l'avevo immaginata. Non ha assolutamente tradito le nostre aspettative. Ecco, lei si che è una vera fan, quelle con la F maiuscola, che ancora si emoziona, lo aspetta e che ha il cuore che le batte a mille all'idea del concerto.
Come ero io, qualche tempo fa..
Ma sono fiduciosa, e dopo aver scoperto che avere i pass è soltanto una grande cazzata, la prossima volta mi terrò il mio bel bigliettino stretto fra le mani, e, se il cuore avrà voglia di battere ancora forte, io sarò lì, ed allora riconoscerò l'Alessandra che urlava "Claudioooooooo!!!".

 
posted by Sara Sidle at martedì, marzo 06, 2007 | Permalink |


25 Comments:


At 06 marzo, 2007, Anonymous viola

sei cresciuta... O.o (oddio che ho detto!!!)

 

At 06 marzo, 2007, Anonymous polveridiluna

sì, forse sei cresciuta....oppure è stata una serata partita male, capita. Probabilmente anch'io mi sarei sentita a disagio in un ruolo che non era il mio, a fare una cosa quasi di strafugo, forse è questo quello che ti è successo.
Grazie per i complimenti che ricambio appieno e...alla prossima!!!

 

At 06 marzo, 2007, Anonymous polveridiluna

sì, forse sei cresciuta....oppure è stata una serata partita male, capita. Probabilmente anch'io mi sarei sentita a disagio in un ruolo che non era il mio, a fare una cosa quasi di strafugo, forse è questo quello che ti è successo.
Grazie per i complimenti che ricambio appieno e...alla prossima!!!

 

At 06 marzo, 2007, Anonymous Tomas

Mai capitato di avere dei pass !
Degli accrediti giornalisti si..per il concerto di Carmen Consoli...ma mai pass !
Comunque, io che non sono un fan di Baglioni, potrei dire che alla fine avete capito che non è poi così un grande....
;-)
Ciao !

 

At 06 marzo, 2007, Blogger Avanguard

C'è anche da dire che lui non è più quello di una volta e questo secondo incide nel rapporto tra fan e cantante. Cambia lui e cambia il tuo modo di seguirlo. Non credo dipenda dalla crescita. Io ho spesso pass e alla fine ci si abitua pure a quello :-)

 

At 06 marzo, 2007, Blogger Sara Sidle

Viola,non penso dipenda dalla crescita, e poi, sono sempre una fanciullina!:)
Polveri,hai ragione, non siamo abituate a queste botte di fortuna, in più credo di aver lavorato così tanto per avere questi pass che arrivati al dunque e visti i risultati eravamo stanche finite!E' forse per questo che la voglia del concerto era poca..
Tomas, avere un pass per noi è stato come realizzare un sogno di bimbe.Peccato che alla fine avere quel cartellino non è poi un granchè..o forse sono io che non ho saputo godermelo!
Avanguard, devo ammettere che su Baglioni artista non posso dire nulla.Sicuramente sarà cambiato, ma la ua bravura artistica rimane intatta.Può piacere o meno, ma un suo concerto è sempre uno spettacolo degno di nota.Voglio credere che sia stato un momento no,o magari poca voglia di sentirlo, ma sono certa che sia una cosa passeggera.Dopotutto, per quanto mi ha accompagnato nei percorsi della mia vita, lo sento come un parente.E non sempre hai voglia di stare coi parenti, no?

 

At 06 marzo, 2007, Blogger gds75

forse più semplicemente ad una certa età claudio non ti riesce più ad emozionare dal vivo di quanto facciano le sue parole nei dischi.

 

At 06 marzo, 2007, Anonymous Captain's Charisma

Allora io mi prenoto dal pusher per i pass dei prossimi concerti ;-) Dolce notte...

 

At 07 marzo, 2007, Anonymous alicesu

peccato la poca emozione.... Però stringere la mano a Baglioni deve essere davvero speciale.

 

At 07 marzo, 2007, Anonymous netstar

Claudiooooooooooooooooooooo! :D

 

At 07 marzo, 2007, Anonymous Signo

Cara Saretta,
in effetti credo che ci sia molto più pathos, nel cercare di incontrare e stringere la mano ad un personaggio pubblico, quando vai sei in mezzo alla massa e vai letteralmente a "caccia" dell'autografo.
E' solo una questione mentale, un po' come in tutte le cose (credo) : quando ottieni una cosa tanto desiderata senza fatica, inevitabilmente te la godi molto di meno!!!
Ma comunque, una volta ogni tanto, credo non sia affatto male poter seguire in zona privilegiata un'artista di cui si è fans...dev'essere anche quella un'ottima esperienza.
Pensa che io, nel 1997, ho seriamente "rischiato" di seguire il concerto degli U2 di Reggio Emilia dalla postazione VIP, in quanto conosco di persona la stilista che ha prodotto i vestiti della band per quel concerto.
Poi, alla fine, non se n'è fatto più nulla e, al concerto, ero in mezzo al gran casino di persone assiepate, insieme al Guizzo ed altri amici, arrivati per l'occasione con ben 13 ore di anticipo...che fatica!!!
Ti auguro una splendida giornata, bacioni
SIGNO

 

At 07 marzo, 2007, Anonymous Anonimo

Oddio! Io adoro Baglioni e ho visto 13 concerti (o meglio 12, il 13 sarà venerdì) tutti in primissima fila. Perchè il tizio che organizza i concerti era a scuola con mio padre e ci fa avere sempre posti magnifici. Ma parlargli di persona non mi è mai stato possibile (se non all'autogriull, per caso). Ma se lui si avvicinasse per delle foto...impazzirei! Che bello che hai conosciuto Carmen. Farebbe piacere anche a me! Un bacioen Betta

 

At 07 marzo, 2007, Anonymous pensierorosa

fino a quattro anni fa Baglioni era il mio idolo: non mi perdevo un concerto ed ero pure iscritta al CLAB.
Seguivo ogni sua apparizione televisiva e sapevo tutto di lui.
Con la mia amica non so quanti kilometri abbiamo fatto pur di non perderci un suo concerto...

Adesso invece non dico che mi sia indifferente, ma quasi.
Però credo che non avrei abbandonato il palazzetto... mi sarei goduta il concerto fino in fondo!!!

 

At 07 marzo, 2007, Anonymous Robin

Cioè, tutto quel casino per poi non vedersi il concerto? :°D
Grandiiiii :°D
See ya!


PS: ma quella di Baglioni che è il migliore era uno scherzo, nevvero?

 

At 07 marzo, 2007, Anonymous Fede

che pizza...!

 

At 07 marzo, 2007, Blogger Sara Sidle

Gds,credimi, chi ha assistito ai suoi concerti non può non rimanerne entusiasto.E' un bravo artista, e dal vivo non si risparmia.
Captain's Charisma, lo dirrò al pusher!Comunque per la mia esperienza la prossima volta mi terro semplicemente il mio caro bigliettino!
Alice, malgrado le varie critiche sulle sue iniezioncine di botox, credimi, è veramente bello.In più l'altra sera era pure simpatico e cordiale.Le malelingue possono dire ciò che vogliono, ma è sempre tanto belloccio!Solo il pezzo d'uomo che è!!
Net,la frase completa è: "Claudioooooocome sei belloooooooo
Signo, è giusto quel che dici.Ma magari, con un pass al collo, credi di poter vedere anche il concerto in posizione privilegiata!Devo ammettere che però è stata una bella emozione, per una volta essere sotto il palco (anzi, tre file dietro) mentre tutti i soci del suo fans club erano segregati sugli spalti..Però mi sentivo anche un po' stronza..
Betta, so che lo ami, e fai proprio bene. I suoi concerti non deludono mai e lui men che meno!Anche a me farebbe piacere conoscerti, non mancherà l'occasione!
Pensierorosa, se eri socia di Clab, allora eri davvero una fan!Comunque l'abbandono del concerto è stato dovuto al fatto che io amo vedere i concerti nelle prime file, altrimenti mi annoio e in più non vedo una cippa!Assistere da lontano mi sembrava inutile..e poi Miss aveva un gran mal di piedi!
Robin grazie delle "grandi", ma più che grandi direi, come si dice in toscana,bischere!!In più, caro mio, puoi non amare il genere di Baglioni, le sue canzoni, ma non credo tu possa dir nulla sulla sua professionalità e bravura. E' come se dicessi che non amo la musica dei Queen, perciò Mercury faceva pena!Anche se non si ama un cantante i giusti meriti gli vanno attribuiti.
Fede, non so cosa intendi per "Che pizza...!",ti dico solo salamino piccante e buonissima, vado bene??

 

At 07 marzo, 2007, Anonymous Fede

Intendevo la conclusione della serata... ovviamente era ironico...
che millepensieriinunattimo sei.(:

 

At 08 marzo, 2007, Anonymous francy

Ma allora tu ti chiami Alessandra!!

Dopo tanti anni di sfegataggine ininterrotta credo sia normale a un certo punto avere un pò di calo, no?

Comunque credo che di questa serata ti rimarrà sempre un bel ricordo e la prossima volta al grido Claudioooooooooooo sarai ancora più emozionata!!!

Ps: buona festa!!!

 

At 08 marzo, 2007, Anonymous SIGNO

Cara Saretta, sono onorato, in questa bella occasione, nel mandarti i miei migliori auguri per la festa della donna, a te ed a tutte le lettrici del tuo magnifico blog! E come dice il Signo (io, me stesso medesimo)...la donna, è un'alba radiosa che si eleva nell'orizzonte di un uomo!
AUGURI !!!
SIGNO

 

At 08 marzo, 2007, Anonymous polveridiluna

Buon 8 marzo e grazie a SIGNO.
In effetti un po' stronze siete state a pensarci bene....ma tanto io gli ho portato via la mano (o lui l'ha portata via a me? Boh!!)

 

At 08 marzo, 2007, Blogger PAPARAZZA

Sai ...penso che con il tempo anche le nostre emozioni cambiano...quindi nulla è più come una volta....purtroppo...dico purtroppo perchè anche a me dispiace no emozionarmi più come una volta ai concerti e ti premetto che anche io sono una fan di Calaudio Baglioni e sono stata a diversi concerti....ma come ti dicevo l'emozione cambia oltre che in base agli stati d'animo anche perchè ormai non siamo più adolescenti magari non fisicamente ma mentalmente...baci baci baci...
AaA OGGI LA FESTA DELLA DNNA ..FESTEGGI?

 

At 08 marzo, 2007, Anonymous Robin

Era una battuta ovviamente, Baglioni non lo conosco per cui lungi da me dal dare giudizi ;-)
Buona festa della donna.
See ya!

 

At 08 marzo, 2007, Anonymous caterinapin

Purtroppo tesoro succede, è accaduto anche a me ad un concerto di Pino Daniele, è stato una specie di martirio...

Un bacione
cate ^_^

 

At 08 marzo, 2007, Blogger stellastale

eccola una cosa che ci separa!!!! a me baglioni non piace e non sono mai stata a un suo concerto
penso già a giugno, al san paolo, con vascoooooooooooooooo

 

At 09 marzo, 2007, Anonymous Guizzo

Sara, piuttosto che dover ascoltare un intero concerto di Baglioni, preferirei essere disciolto nell'acido!
Vieni con me e Signo ai bei concertoni tipo U2 e Pink Floyd!!!!