martedì, settembre 26, 2006
L'impresa..ardua!
Non sono un'amante dei cambiamenti, ormai l'ho ripetuto tante volte. Sono convinta che i vari mutamenti della vita, nel corso degli anni, tendano sempre ad essere peggiori dei precedenti. Ed è così che è successo per i miei vicini.
Vivo in una strada di 50 metri circa, quando ero più piccola ci conoscevamo tutti, famiglie per bene e "normali". Poi col tempo, i vari avvenimenti della vita hanno stravolto la mia strada. Le facce sono cambiate e così anche la sensazione di stare in una via baciata da Dio.
Per quel che riguarda casa mia nel particolare, credo di avere i vicini peggiori del mondo. Partiamo dalla mia destra: famiglia domenicana, maleducata, arrogante e assolutamente non propensa ad integrarsi col resto delle persone. Di questa allegra combriccola familiare dovrei scrivere un post a parte visti gli incubi che hanno provocato a noi ed un'altra famiglia vicina.
Alla mia sinistra ci sono loro "L'IMPRESA FILIPPONIO"(nome di fantasia).
E' una dannazione che mi porto dietro da , circa, 4 anni. Tutto parte da una pensione, attaccata alla mia casupola, venduta per farci appartamenti e negozi. Il fatto sembrava normale, ma è la ditta di costruzioni a non esserlo. Dopo 4 anni non hanno ancora finito, i negozi sono ancora completamente da finire, il palazzo fa schifo, e per fare quella ciofecata hanno distrutto casa mia, la strada che la costeggia di fianco e quella principale!
Hanno fatto lavorare, per il giorno di ferragosto 4 poveri albanesi , mai più visti dopo, per finire di piastrellare il piazzale di dietro. Rientrati dalle ferie, visto che ho passato 4 anni della mia vita avendo davanti la porta di cucina camion di tutte le dimensioni, dal più piccolo al più enorme, pensavamo che avrebbero usufruito del loro piazzale tanto bramato, per parcheggiarci i loro mezzi..figurarsi! Le macchine si mettono davanti, sul marciapiede, almeno le persone non possono camminarci! E' l'intelligenza di questa impresa che ha fatto loro passare questi 1460 giorni a trapanare e ricostruire di continuo.
Abbiamo vissuto mesi col trapano pneumatico nelle orecchie, per poi sentirci dire, abbiamo finito. Finalmente, dico io, adesso costruiranno, non faranno mica rumore..Povera scema, dopo qualche mese si rispaccava di nuovo!! Giuro, in casa mia, ci sono stati periodi di nervi scoperti e crisi isteriche, placati solo dalla paura di finire in carcere dopo gesti inconsulti.
Ora, pare di essere arrivati alla fine dell'opera, ma intanto, gli inquilini che dovevano entrarci a luglio sono stati spostati ad ottobre, ed a mio modesto parere slitteranno ancora. La cosa buffa è che loro rimirano la loro "opera d'arte" a giornate, portano gente a vederla (familiari in particolare), e per fare gli imprenditori seri hanno detto a tutti di aver comprato per gli uffici, che metteranno in tutto un piano del palazzo (povera me!), una scrivania che quando è aperta si trasforma in biliardo..!!..Cosa dire di più..
Questo pezzo moderno usava negli anni 70..
Ma mi sono sempre chiesta: ma sarà davvero una ditta di costruzioni?
Ma come mai un palazzo orribile come questo lo guardano come se non avessero mai visto nulla? Ma fino ad ora, cos'hanno costruito??
Sono tristissima riguardando la mia strada e vedendo com'è cambiata. Ricordo con piacere quando tutti ci trovavamo fuori e dandoci il buongiorno affrontavamo da vicini la giornata.
Ora, è sceso il silenzio delle parole, ma si è alzato irrimediabilmente il rumore dell'inciviltà.
 
posted by Sara Sidle at martedì, settembre 26, 2006 | Permalink |


11 Comments:


At 26 settembre, 2006, Anonymous francy

Ti caspisc benissimo: sono quasi 3 anni che dalle 6 della mattina alle 8 di sera non posso aprire e finstre, non posso dormire, studiare, vedere la tv in santa pace!! Che non osino abbandonare tutto a metà per mancanza di soldi, perchè li vado a prendere a casa loro a schiaffoni sulla nuca!!

 

At 26 settembre, 2006, Blogger Elessa

nON ME LO DIRE...io ho una coppia di conviventi che condivide il pianerottolo che ha deciso che deve avere due tappetini davanti alla porta..uno più sudicio di un altro... poi ho uno zio..pazzo...che mi chiude il cancello di casa...è il mio cancello.. che mi spenge le luci dei lampioni e che mi butta le cicche di sigarette in casa...ho una chiesa evangelica a fianco...che fa matrimoni ogni domenica e che mi spara una musica strana fino a notte fonda...
poi ho una specie di cantiere davanti casa per cui ogni mattina c'è fumo e rumore di camion fin dalle 6.00....

vorrei ucciderli!!!!!!!!!!!!!!! Quanto hai ragione!!!!!

 

At 26 settembre, 2006, Blogger Avanguard

Posso solo immagine quanto possa essere snervante, vivere nel casino anche in casa propria. Io sono un pochino più fortunato da questo punto di vista ma sfortunatissimo per quanto concerne i vicini: delle serpi pronte a ridire su tutto, dal parcheggio auto a quello moto etc etc. Pare che l'inciviltà in alcuni casi abbia antiche radici..

 

At 26 settembre, 2006, Blogger Francesc@

Come ben sai io non son proprio messa bene con i vicini. Tra quelli di sopra che mi snervano, il pub che va avanti fino alle 4 del mattino e il cantiere per i garages che stanno costruendo dietro casa, praticamente non si sta mai in pace!

 

At 26 settembre, 2006, Anonymous kira83

Io invece vivo in un quartiere in cui da quando sono nata non è cambiato praticamente nulla, soprattutto nella mia via... e la cosa è molto confortante!

 

At 26 settembre, 2006, Anonymous netstar

Anche qui da me molte cose stanno cambiando, non è più come quando ero bambino!

 

At 26 settembre, 2006, Blogger gds75

mi hai fatto ricordare che da bambino, dove abitavamo prima una volta misero le impalcature per rifare le facciata del palazzo, appena finite di montare finirono i soldi.... 2 anni di impalcature alle finestre per 15 giorni di lavori effettivi....
ora vivo in un cortile di un ex paese di campagna, c'è un signore anziano che è proprietario di circa mezzo cortile, ma è convinto di essere il padrone assoluto.... per ora mugugna, prima o poi gli farò raccogliere i denti da terra... vi terrò informati!!!

 

At 27 settembre, 2006, Anonymous SIGNO

Ciao Sara...hai tutta la mia comprensione!Dev'essere snervante....l'ho provata anch'io anni fa una roba del genere!!
Coraggio ^_^ buona giornata,
SIGNO

 

At 27 settembre, 2006, Anonymous Anonimo

stanno lavorando anche nella mia via (che in realtà è un Borgo)....vogliono renderlo un "borgo bucolico"...io mi sto ancora domandando cos'è! Ma per ora ucciderei i nuovi vicini e le imprese di costruzioni...bacioni Betta

 

At 27 settembre, 2006, Anonymous Antares Blu

Di fronte casa mia c'è una falegnameria...da sempre, quindi ormai le mie orecchie sono abituate a tutto...Affianco ho il cugino di mio padre, che è un camionista, trasporta pesce e lascia per notti intere uno strano meccanismo che tiene l'interno del camion sempre ghiacciato (e che fa un rumore infernale). Per finire in bellezza sulla mia strada le mie coetanee sono tutte già ammogliate con prole, sono l'unica "zitella"; il mio tratto di strada è popolato di vecchietti che non si fanno scrupolo a mettersi sul ciglio della strada (in modo assurdamente palese) per vedere chi è quel ragazzo che è venuto a trovarmi...
Mal comune mezzo gaudio!
;D

 

At 27 settembre, 2006, Anonymous Sara Sidle

E' proprio vero, mal comune mezzo gaudio!
Mi sembra di notare molte similitudini con la mia situazione.
Rimango sempre più salda alle mie convinzioni, i cambiamenti spesso e volentieri, portano solo brutti risvolti..
Rivoglio la mia vecchia strada!!!