venerdì, ottobre 06, 2006
C'e' posto per tutti !
Alice, in un commento a un post di Miss Dickinson ha scritto:
"..Perchè spegnerla (la televisione n.d.r)? Perchè è sempre stata e diventa ogni giorno di più, per beoti. Perchè la media dei cervelli che la guardano si abbassa, e perchè addomestica. Tutti anestetizzati all'idiozia.."
Queste frasi mi hanno fatto pensare.
Mi piace guardare la tv, mi piace vedere un po' di tutto, il bello, il brutto, ma più che altro mi piace parlarne. E' da beoti? Da cervelli anestetizzati?
Non lo so, ma di sicuro, in cuor mio, non trovo giusto liquidare le conversazioni, nelle quali partecipano tante persone, con un "non guardate la tv, è da scemi..".
Fortunatamente nel mondo siamo in molti, alcuni si sentono, magari giustamente, più acculturati e profondi di altri, ma non per questo si devono elevare, nel caso specifico, a paladini della "buona" tv.
Se devo collocarmi da qualche parte, preferisco mettermi tra i cosiddetti "normali", chiamiamoci così, anzi, forse propendo più per gli ignoranti. Non leggo molto, non ho fatto l'università, e guardo la televisione! Ma tutta ehhh!!!
Lo so, la media del il mio cervello si abbasserà sicuramente, ma non mi considero proprio così addomesticata, come non considero tale Avanguard, Francesca, Francy, Signo, Pfd'ac , Zdora e tutti quelli che mi fanno la cortesia di venirmi a trovare.
Trovo giusto, da parte di Alice, aver espresso in maniera così aperta e sincera il suo parere, e sicuramente non sarà il suo concetto a farmela considerare in altro modo.
Non apprezzo lo snobismo, lo trovo arrogante ed anche un po' superficiale, soprattutto se a farne una bandiera sono persone giovani, intelligenti e colte.
Andatevi a leggere "Il pianista tedesco" sul blog di Signo, converrete con me che spesso la cultura non è sinonimo di intelligenza!
Meditiamo gente, meditiamo.


 
posted by Sara Sidle at venerdì, ottobre 06, 2006 | Permalink |


17 Comments:


At 06 ottobre, 2006, Anonymous SIGNO

Cara Sara, non posso che essere il primo a lasciarti un commento, visto che sei stata tanto carina da includermi nel tuo post, ed hai pure citato (e ti ringrazio per questo!) il racconto che ho inserito sul mio blog, il quale, oltre che ad essere umoristico e far sorridere, voleva proprio dare una piccola morale che hai perfettamente colto nel segno!
Per quanto rigurada la televisione....confesso : la guardo, e non posso fare a meno di guardarla!
Non nel senso che io sia "drogato" da essa, e debba per forza sintonizzarmi per avere la mia dose quotidiano, quanto invece per aggiornarmi sull'attuatità, per cercare, conoscere, vedere, e spesso anche per rilassarmi un pochino guardando programmini leggeri.
Di certo stiamo assistendo ad un
peggioramento significativo della qualità delle trasmissioni, siamo sull'orlo di una TV spazzatura, ma non per questo mi ritengo (come dicevi tu....e muchas gracias!) una persona celebralmente "addomesticata" dalla TV....anzi!!!
E, a tutti coloro che vorranno lasciarmi un post di commento alla storiella de "Il pianista Tedesco", ringrazio già da ora per la pazienza e la gentilezza.
Buon fine settimana a tutti!
SIGNO

 

At 06 ottobre, 2006, Anonymous Anonimo

a me piace tantissimo guardare la tv!telefilm, film e anche un sacco di programmi! Magari sarà da beota...ma a me piace tanto! Un bacione Betta

 

At 06 ottobre, 2006, Anonymous zdora

sono irrimediabilmente offesa perchè tra gli ignoranti che guardano la tv non mi hai nominata. tzè(sputo)

 

At 06 ottobre, 2006, Anonymous Guizzo

Secondo me è importante non solo cosa si guarda ma anche COME si guarda. Se vedo una stronzata e so che tale è, allora va bene. Se mi lascio influenzare nella vita da certi comportamenti visti sull'Isola allora forse sono drogato di TV. Ci vuole un po' di tutto, sono d'accordo. Però trovare dei programmi intelligenti è sempre più difficile. Inoltre, a me che ho frequentato il DAMS, dispiace aver incontrato tante persone di talento che non riescono ad emergere e vedere invece certi mentecatti 'famosi'. un caro saluto.

 

At 06 ottobre, 2006, Anonymous polveridiluna

anch'io la guardo, ho visto il grande fratello con mio figlio e ci siamo divertiti insieme a commentare e spettegolare, guardo Senieri e Cento vetrine, ma non per questo mi sento un'idiota di donna. Per ora riesco a discernere tra le stronzate e le cose serie e se guardo anche le cavolate o leggo un libro leggerino, è perchè quando mi svago voglio rilassarmi.Certo se poi stessi sempre e solo appiccicata alla tv e mi comportassi nella vita come nelle soap...povera me!!

 

At 06 ottobre, 2006, Blogger gds75

il solo fatto che stiamo parlando del quanto sia giusto, o come sia giusto guardare la tv è una vittoria del mezzo televisivo e di chi lo fa.
l'errore è giudicare (o tentare di farlo) una persona in base a gusti che sono sicuramente sindacabili.
io confesso che guardo il wrestling in tv ma non per questo mi sento infantile solo perchè lo trovo divertente.
come al solito il genere umano tende ad estremizzare le cose, magari se ogni tanto ci guradassimo allo specchio prima di guardare gli altri sarebbe meglio.

p.s. anche il mio discorso è in generale :-)

 

At 06 ottobre, 2006, Blogger Avanguard

Ottimo post Sara Sidle. Io sono laureato, leggo e scrivo, non per questo mi ritengo particolarmente intelligente. Se eventualmente posso arrivare a pensarlo è per altri motivi. E' inutile che dica che la cultura, o il livello introspettivo di una persona non si misura dal titolo di studio o da ciò che guarda in tv. Inoltre, l'ignoranza ha un suo fascino perverso, a mio avviso irresistibile, in alcune sue declinazioni. E tutti siamo ignoranti in più o meno settori. Se una mente vivida, si accosta alla tv, non si trasforma in mente putrefatta. Bisogna poi considerare, in che modo uno si accosta a tale mezzo e alle trasmissioni. Io colgo nei commenti del tuo blog ma anche in quelli del mio e in tanti altri, tanta ironia, tanto voglia di non predersi sul serio e tanto desiderio di svago. Tutto questo "nasconde" intelligenza. Sta a noi infatti utilizzare gli spunti forniti dalla tv. E' superficiale categorizzare una persona come addomesticata, solo perchè dichiara di vedere questo o quel programma. Diffido sempre poi, di chi utilizza il termine persone profonda. L'universo interiore di un individuo è spesso insondabile ma anche pieno di sorprese. Fermarsi a cosa guarda in tv, sarebbe come vivere in una grande casa di fronte al mare e guardare la spiaggia da un oblò. Ritengo molto più addomesticato, chi non vuole conoscere gli altri a fondo. Chi non ci prova, perchè si perde molto, moltissimo. E in generale chi si ferma di fronte ad una porta senza aprirla.

 

At 06 ottobre, 2006, Blogger Sara Sidle

Signo,ti ho nominato con piacere, il tuo racconto, poi, è veramente veritiero e attuale.
Betta, anch'io sono una beota come te!Almeno siamo in buona compagnia!
Zdora, scuuuusssaaa! Non ti ho nominata, ma sei la mia "ignorante" preferita!
Guizzo, sono d'accordo con te. E' necessario vedere la tv con un certo distacco, bisogna sempre rendersi conto che quella scatola magica è solo finzione.
Per quel che riguarda ragazzi preparati che devono lasciare il posto a mentecatti..beh, con la televisione attuale il talento non è la dote principale da esibire..e purtroppo questo malcostume sta dilagando anche in altri settori.
Polveridiluna,è così che va vista la tv.Deve essere un posto dove poter commentare e ancor più criticare!Ma sicuramente non da prendere sul serio. E' quello il bello!
Gds75, il fatto di doversi, a volte, giustificare per quel che si guarda, mi sembra assurdo. Anch'io amo il wrestling e non lo giudico certo un programma da eliminare, pensa che ci ho scritto anche un post!Ognuno si deve sentire libero di guardare e amare ciò che più gli piace senza doversi sentire giudicato o sbeffeggiato.
Avanguard, cosa dirti? Le tue parole hanno spiegato perfettamente quello che, credo, ognuno di noi, pensa. Appena ho deciso di scrivere il post, ho subito pensato a te.
Sei una persona che apprezzo molto e che stimo sempre di più.

 

At 06 ottobre, 2006, Anonymous Pfd'ac

Il commento di Alice era rivolto a se stessa, non generalizzato. Ho visto che già da quel post la cosa ti è piaciuta poco, però non credo che Alice avesse l'intenzione che le attribuisci. Comunque, tornando alla tv, devo dire che ne ho vista tanta già da quando ero piccola. Mia madre mi costringeva a "discutere" della puntata di Happy days perché aveva paura che la tv inebetisse. Nonostante ciò ho meno nevrosi di quante dovrei :-)
Non credo che la tv tolga spazio alla lettura, quando ho un bel libro trovo il tempo per leggerlo. Però che appiattisce i cervelli è vero sì. sinceramente è difficile vedere Uomini e donne con spirito critico, a meno che non lo si faccia per ridere o una volta tanto. Trovo che la coppia Costanzo-De Filippi - che è tutt'altro che scema - faccia una televisione calibrata verso il basso, in modo da fare più ascolti. ed è un gran peccato, perché anziché spingere la gente a migliorarsi la fanno macerare nei propri rifiuti.

 

At 06 ottobre, 2006, Blogger Avanguard

Ti ringrazio SaraSidle mi hai fatto un complimento importante e senz'altro reciproco. Anche io comunque ho apprezzato, nonchè commentato il racconto di Signo. E anche tanto. Riguardo ad Alice, io non credo assolutamente che il post di SaraSidle sia "contro" di lei. Semmai Alice ha offerto uno spunto di riflessione importante a tutti noi e credo che chiunque esprima un'idea diversa dalla sua non le vada contro ma dialoghi eventualmente con lei su questo tema :)

 

At 06 ottobre, 2006, Blogger Sara Sidle

Io non ho nulla contro Alice, l'ho specificato nel post, ma non credo fosse riferito a se stessa. Comunque il commento è libero a mille interpretazioni.
La cosa della quale non riesco a darmi pace è: ma perchè tutto quello che si guarda da quella scatola malefica, deve per forza essere analizzato, fotogramma per fotogramma? Perchè non riusciamo a vedere qualcosa e decidere se ci piace o meno senza attribuirgli demeriti o meriti riguardanti lo sviluppo del nostro cervello? La tv, per me, nè appiattisce, ne fa sviluppare il nostro intelletto.
Anche a me piacerebbe vedere solo films o telefilms o al massimo documentari, ma la televisione così non esiste più.Costanzo e la De Filippi fanno un lavoro pessimo, ma basta guardarli per quel che sono, magari ne posso parlar male, ma non mi rovinano la vita! Troviamo la cattiva televisione, ma anche i quotidiani, o giornali in genere, pessimi, e pure i libri. Se leggi un libro, e a metà ti rendi conto che ti fa schfo, ma vuoi vedere come va a finire, che fai?Lo interrompi o lo finisci per curiosità? E così è la tv,non sempre guardare qualcosa significa approvarla o essere così dementi da credere a quel che si è visto!

 

At 06 ottobre, 2006, Anonymous Barbara23

Totalmente d'accordo, carissima Sara. La TV che lo si voglia o non è un importanete elemento per comprendere appieno la nostra società e la nostra odierna cultura, che piaccia o no è così.

E poi a volte è salutare staccare la spina del cervello e spararsi qualche cavolata televisiva, suvvia, non siamo snob! :)

 

At 06 ottobre, 2006, Blogger Miss Dickinson

Io credo che la televisione vada presa con la dovuta distanza di sicurezza. Io, ad esempio, guardo di tutto, ora un po' meno, ma sono stata capace di seguire contemporaneamente tutti i reality presenti sulla piazza. Ma perchè mi fanno divertire, mi piace farmi i fatti dei reclusi, come è ovvio che non prendo per oro colato tutto quello che accade.
La TV fa passare il tempo, in molti casi, ma il cervello funziona bene , eccome! Non mi ritengo addomesticata, nè schiava, guardo anche le schifezze, senza farmi tante seghe mentali. Quelle me le faccio per cose un po' più serie.

 

At 07 ottobre, 2006, Anonymous francy

Fino a prova contraria l' uomo, in quanto uomo, è dotato di ragione e perquesto è libero di scegliere cosa guardare o meno.
E' inoltre libero di scegliere cosa leggere, di cosa parlare, cosa pensare.. è libero anche di scegliere se vivere o morire.
Mi sembra che considerare la tv uno strumento per beoti sia non solo una frase offensiva verso la libertà e l' intelligenza altrui, ma denota anche un' ignoranza interiore che sfiora livelli da record.
Come dice Barbara, la tv e i suoi programmi servono la maggior parte delle volte a rilassarsi, a non pensare a strammatizzare.
Se tutti i giorni a tutte le ore in tv ci fosse sempre e solo Piero Angela col figlio, sai che due maroni??
Io, come la maggior pare di tutti noi, mi voglio sentire libera di guardare quello che voglio senza sentirmi il peso del giudizio altrui premermi sulla tempia come una pistola.
Non permetto nessuno di giudicarmi o di giudicare le persone in base a pregiudizi di cui il mondo farebbe volentieri a meno.

 

At 08 ottobre, 2006, Anonymous netstar

Sono d'accordo con te, Sara. Non è che perchè uno/a guarda la tv, diventa automaticamente ignorante o stupido.

L'intelligenza si misura da altre cose, credo. :)

 

At 16 ottobre, 2006, Anonymous Tomas

Devo dire che è difficile trarre una giusta conclusione da questo discorso.
Io trovo corretto ciò che dice Alice, anche se a volte sembra esagerare.
Come trovo corretto ciò che hai scritto tu nel post, e ciò che dice Pfd'ac.
io credo che la tv sia IPNOTICA.
se non hai i giusti "anticorpi" sei fregato !
venerdì sera stavo venendo risucchiato nel Maelstrom di Pupe e secchioni.....
per fortuna un sms mi ha distolto lo sguardo dallo schermo, e quando mi son rigirato c'era la pubblicità....Sono così riuscito a cambiar canale !!!
Per poco ragazzi, altrimenti non so se sarei qui a raccontarvelo !
:-DDDDDDDDDDDDDD