domenica, febbraio 24, 2008
Chi l'ha visto?

In questi giorni mi sono trovata, mio malgrado, nei panni di quelle tante persone che vediamo a “Chi l’ha visto?”.
Proprio ieri, al bar, mi sono vista davanti la foto di un mio parente disperso da due giorni. E noi non ne sapevamo nulla!
Un uomo di 80 anni che da 48 ore non dava più notizie di se.
Appena letta la notizia, io e la mia famiglia ci siamo subito allarmati. Vediamo tutte le settimane la trasmissione sugli scomparsi, di Rai3, e abbiamo spesso parlato di anziani che per perdita di memoria, per malori, per incidenti, scompaiono in pochi minuti senza lasciar traccia. Certi vengono ritrovati sani, altri purtroppo No. Era quella la nostra preoccupazione.
Fortunatamente, la serata di ieri è stata allietata con la notizia del suo ritrovamento. Non so ancora dove abbia dormito, mangiato e come è possibile che nessuno l’abbia visto per due giorni, dato che è una faccia nota della mia Montecatini.
Comunque tutto è bene quel che finisce bene.
Mi sono però messa nei panni delle persone che, al contrario di noi, sono ancora là, sospese, in attesa di una qualsiasi notizia, positiva, negativa, ma pur sempre una notizia.

Spesso parliamo di trasmissioni che attirano l’attenzione di tutti perché smascherano politici, magagne delle quali siamo tutti ignari, ma magari si limitano solo a farcele vedere, senza mai andare oltre, magari fornendo soluzioni o portando avanti indagini più approfondite.
Ebbene, “Chi l’ha visto?”, non è mai ricordato da nessuno, eppure va sempre oltre il solito racconto di cronaca.
Parliamo di “Report”, di “Striscia”, ma mai della trasmissione della Sciarelli.
La rete per prima la relega a ruoli secondari, dando priorità a partite, e quant’altro. Ma questa non è una trasmissione di servizio?
Eppure, a parer mio, è uno dei pochi programmi che va oltre. Che davvero da una mano alle persone in difficoltà, e che in molti casi ha convinto la magistratura a continuare o aprire nuove indagini. Se qualcuno la segue, saprà certamente della miriade di storie che sono state mostrate. Storie incredibili che danno anche l’idea della tanta disperazione che ci circonda e della quale non immaginiamo assolutamente nulla.
Certo, non sarà alla moda, la vedranno in maggioranza persone di una certa età, ma non si vuol capire che è una mano santa per tutte le famiglie che si trovano all
a disperazione come i miei parenti nel caso specifico di questi giorni.
Le persone che scompaiono sono tantissime, e non sono solo quelle che ci mostrano i telegiornali, anche se ormai tutti sappiamo che anche in questo caso esistono le sparizioni di serie A e B
Si preferisce parlare del Kosovo, dell’orsetto tedesco e magari non si mostrano foto di ragazzi scappati di casa, donne o uomini morti e mai riconosciuti.
Se vi capita fate un salto sul sito e vi accorgerete, lì sono solo una parte della vastità di casi passati in questi anni, di quante situazioni, ai più sconosciuti troverete.
Quelle, sono persone, e sono da qualche parte, morte, vive, in difficoltà, magari solo ossa, ma dietro ci sono sempre familiari che aspettano. Completamente abbandonati dalle autorità, dalle forze dell’ordine che, in un caso di molti anni fa ,alla sparizione di una bimba di 8 anni ebbero il coraggio di dire che era scappata per rifarsi una vita altrove.
8 anni!
E’ anche questo un grosso problema, l’abbandono degli enti che dovrebbero subito correre in loro aiuto. Guardate Denise Pipitone, a distanza di anni siamo ancora qui a cercarla.
E come lei tanti altri che aspettano solo un po’ di attenzione.
 
posted by Sara Sidle at domenica, febbraio 24, 2008 | Permalink |


30 Comments:


At 24 febbraio, 2008, Blogger jack

Beh,dai,tutto è bene quel che finisce bene:)
Cmq spero che tutti quelli che si trovano in questa situazione riescano a ritrovare i loro cari scomparsi e che siano sani e salvi:)
Ciao e baci.

 

At 24 febbraio, 2008, Blogger Sara Sidle

Jack, è vero, meno male che è finito tutto bene.Però credi, se penso a quelli che ancora cercano qualcuno mi viene davvero il magone...

 

At 24 febbraio, 2008, Blogger fabio r.

Ciao sara, ti incrocio spesso presso blog di amici ed allora passo a leggerti, oggi ho pensato di lasciare un commento.

leggevo il post su "Chi l'ha visto", a casa mia un must, e pensavo che hai ragione. Chissà cosa c'è dietro tutte quelle facce e quelle storie? ogni tanto perdiamo la dimensione della vita vera e tutto sembra passare dentro la tv come in un serial, la vita vera si comprime in un telefilm (Senza una traccia, csi - vero Miss Sidle? - o altri) e ci dimentichiamo la relatà..
un po' triste, vero?

p.s. posso linkarti? visto che ci incrociamo così posso ritrovarti prima.

Ciao e salutami Grissom, il mio idolo!

p.p.s: a propos: se vuoi sapere che fine farai nella nuova serie ecco un link. se vuoi aspettare invece non leggerlo!!

http://www.televisionando.it/articolo/csi-las-vegas-che-fine-fara-sara-sidle-jorja-fox/2113/

 

At 24 febbraio, 2008, Blogger Sara Sidle

Fabio, hai capito alla perfezione il senso del mio post!Forse troppo spesso ci dimentichiamo che la vita delle persone che scompaiono esiste ed è vera, non sono telefilms..
Riguardo lo spoiler, grazie, ci sono andata subito!Come avrai letto, vado via..comunque ti saluto certamente Grissom, ne sarà felice!!;)

 

At 25 febbraio, 2008, Blogger Mat

beh, sicuramente è più utile di tanti salottini inutili e insignificanti della tv...
una tv pessima oramai, salvata da poche perline...come questo...
io lo guardavo sempre da bimbo quando c'era la raffai, ora non ho più tempo e voglia d star davanti alla tv...
ciao sara! un bacione grande grande

 

At 25 febbraio, 2008, Blogger pensierorosa

menomale che è finito tutto bene!!

Non mi è mai capitato, ma posso immaginare quanto sia angosciante non sapere!!

Quando sento di gente scomparsa da molti mesi/anni non posso non pensare ai familiari...

Penso al fatto che non riescano ad andare avanti con la loro vita..
e come si può andare avanti senza sapere?
svegliarsi ogni mattina con la paura di scoprire che sia successo qualcosa di terribile,
oppure con la consapevolezza che purtroppo anche quel giorno sarà come i precedenti senza risposte..

A volte immagino che dopo anni, uno arrivi addirittura ad augurarsi che in un modo o nell'altro quella persona venga ritrovata....

Conosco la trasmissione anche se non la seguo... tuttavia a volte, facendo zapping, mi capita di soffermarmi su questa o quella storia!!

Questa sì che è una trasmissione di servizio!!!

 

At 25 febbraio, 2008, Anonymous Anonimo

Che grande grande spavento. Per fortuna la cosa si è risolta al meglio, ma credo sia davvero terrificante restare in attesa come le persone di Chi lò'ha visto, magari per anni.
Ti abbraccio forte forte Betta

 

At 25 febbraio, 2008, Blogger Avanguard

Sono contento che la situazione del tuo parente si sia risolta al meglio :-) Hai ragione Chi l'ha visto è un programma valido, di qualità e soprattutto di servizio. Io non lo seguo perchè mi ha sempre intristito ma deve essere terribile per una persona non sapere che fine ha fatto uno dei suoi cari, soprattutto se questo è un bambino ma anche negli altri casi. Una cosa tremenda.

 

At 25 febbraio, 2008, Anonymous Momina la Pinguina

meno male che per fortuna si è risolto tutto bene! anche perchè con i tempi che corrono non si sa mai. Io chi l'ha visto non lo vedo perchè non ce la si fa più a sentire brutte notizie, ma è altresì verò che è un buon mezzo di comunicazione su larga scala che xmette di ottenere delle ricerche più approfondite

un bacio pinguinoso!

 

At 25 febbraio, 2008, Anonymous Monicanta

Ogni tanto mi capita di vederlo ,è innegabile che questa trasmissione faccia un gran bel lavoro.
Sono contenta che per voi tutto si sia risolto per il meglio. Un baciotto.

 

At 25 febbraio, 2008, Anonymous Monicanta

Ogni tanto mi capita di vederlo ,è innegabile che questa trasmissione faccia un gran bel lavoro.
Sono contenta che per voi tutto si sia risolto per il meglio. Un baciotto.

 

At 25 febbraio, 2008, Anonymous francy

Oddio, ma davvero?? Chissà che spavento! Fortuna che si è risolto tutto per il meglio!

Personalmente faccio fatica a seguire Chi l' ha visto, perchè mi mette addosso una tristezza infinita. :(
(
Non lo dico con ironia eh! Sono seria!)

 

At 25 febbraio, 2008, Blogger Suysan

Meno male che tutto si è risolto per il meglio....forse quando le cose ci toccano da vicino riusciamo a capire veramente cosa si prova ad avere una persona cara che non si sa che fina abbia fatto...benvengano le trasmissioni come "chi l'ha visto?"...

 

At 25 febbraio, 2008, Blogger caterinapin

Ogni volta che guardo "Chi l'ha visto?" penso a che farei io se scomparisse una persona cara,mi sentirei angosciata e perduta...
Hai ragione a dire che è una trasmissione importante di servizio ed è mio parere che sulla Rai che è la Tv di Stato ce ne dovrebbero essere di più e meno spettacolini con nani e ballerine squallidissimi, costosi e assolutamente inutili...
Gioisco per il vostr scampato pericolo!
Un abbraccio cara
Cate ;)

http://www.lateoriadeigorghi.splinder.com/

 

At 26 febbraio, 2008, Blogger Tomas

io non l'ho mai sopportato questo tipo di programma...
però la Sciarelli è brava !

 

At 26 febbraio, 2008, Blogger ANIA

L'angoscia del non sapere è atroce ma sempre ricca di speranza. Non ho mai visto "Chi l'ha Visto", ho sempre pensato al fatto che mi potesse mettere un po' di ansia. Farò penitenza. Un abbraccio.

 

At 26 febbraio, 2008, Blogger Isabel Green

beh dai almeno l'hanno ritrovato!chissà che spavento!

 

At 26 febbraio, 2008, Blogger Mat

hai visto sara? purtroppo 2 di quelle faccine non sono più disperse...

 

At 26 febbraio, 2008, Blogger Sara Sidle

Mat, se non stai davanti alla tv ma ti vai a fare delle belle girate fai proprio bene!!Anch'io ricordo con affetto Donatella Raffai, lei si che era un segugio!:)

Pensierorosa, a me capita spesso di pensare come è possibile che una persona sparisca dalla faccia della terra.A volte, è vero, si preferisce avere un posto dove pregarli piuttosto che non sapere nulla. E' davvero straziante.

Betta, l'attesa è davvero logorante. Quando pensavo al mio parente, lo immaginavo chissà dove e non mi spiegavo come potesse essere possibile che nessuno desse notizie..Immagino quelle famiglie che aspettano un messaggio da anni..

Avanguard, è vero, la trasmissione fa tanta tristezza, e a volte anche io la evito. Di certo la ritengo uno dei pochi programmi di vera utilità, e buttarci un'occhio non fa altro che metterti di fronte ad una realtà che spesso ci dimentichiamo che esista.

Momina, pensa che il mio parente l'ha trovato un cane. Una signora portava il cane a fare una passeggiata. L'animale si è fermato ad abbaiare verso delle sterpaglie. la padrona si è avvicinata e rannicchiato tra le frasche c'era il mio parente.Riguardo il fatto che "Chi l'ha visto" dia brutte notizie, è vero, ma a volte riescono anche a darne ottime. Non è il caso dell'altra sera, purtroppo..

Monicanta, grazie. Onestamente quando ho letto il giornale mi sono meravigliata che queste cose potessero succedere a qualcuno a me vicino. Credi sempre che le facce in tv siano solo attori, ed invece..

Francy, è innegabile che metta tristezza. ieri per esempio, guardando un caso mi sono fatta un pianto..Comunque guardando il programma ti rendi anche conto di quante cose strane succedono nel mondo, intorno a noi. Casi talmente assurdi che pensi sempre che siano inventati a "Senza Traccia"!

Suysan, è vero. Quando pensavo a che fine avesse fatto il mio parente, ho realmente pensato a cosa volesse dire perdere un figlio, un fratello, un genitore.Ho avuto la conferma che trasmissioni come "Chi l'ha visto" dovrebbero, malgrado la tristezza che possono dare, essere sponsorizzate dalla rete a testa alta.

Caterinapin, credo che pensare a qualcuno fuori casa, solo,magari confuso sia una sensazione da incubo.Io, devo ammettere di aver pensato al peggio. Un uomo di 80 anni fuori di casa per due notti..veramente non credevo nel lieto fine. Invece fortunatamente Dino è tornato a casa.Chissà però quanti non hanno avuto la mia fortuna..

Tomas, perchè non lo sopporti, che ti ha fatto?

Ania, l'ansia la mette..però quando lo guardo mi fa anche riflettere su quante cose ci succedono intorno e nemmeno ce ne accorgiamo.Cose, a volte, davvero assurde.

Isabel, siamo stati davvero fortunati, e ne siamo tutti felici!

Mat, ho visto..E' una cosa tristissima..La cosa ancor più triste è che magari hanno trovato Ciccio e Tore, ma chissà quante altre di quelle facce hanno fatto quella stessa orrenda fine..Quando guardo tutti quei volti, e non sono nemmeno la metà di quelli sul sito, rabbrividisco nel pensare a quanta gente scompare all'improvviso..Il ritrovamento dei fratellini, sembra quasi un fatto soprannaturale. Come se i due bambini avessero voluto essere trovati e avessero spinto gli aiuti fino a loro..

 

At 27 febbraio, 2008, Blogger ABICETTA

Dev'essere terribile non sapere più nulla di un parente. Stò male anche solo ad immaginarmelo! Figurati chi con quel dramma ci vive!!!

 

At 27 febbraio, 2008, Blogger fabio r.

ciao spilungona. grazie della visita, e dell'incoraggiamento acrosticante..
salutame a grissom come sempre.
besos

 

At 27 febbraio, 2008, Blogger LAURA

Credo che Chi l'ha visto sia più di una semplice trasmissione, in quanto rende un vero e proprio servizio alla comunità!

 

At 28 febbraio, 2008, Blogger Virgilio Rospigliosi

Chi l'ha visto ha sempre avuto un notevole seguito, infatti guarda quanti anni è che lo danno. Io raramente lo vedo e magari facendo zip, però devo dire che è uno dei pochi servizi veri che la televisione pubblica ci offre. Quanto al fatto che le Autorità si interessino veramente a ritrovare persone scomparse ho forti dubbi. I bambini di Gravina sono un esempio su tutti.

 

At 28 febbraio, 2008, Blogger Richie

chilhavisto è un programma di tutto rispetto... ha il suo zoccolo duro di spettatori... e ha la sua grande funzione sociale... sono felice che nel tuo caso si sia risolto tutto bene...
Ciao Richie

 

At 28 febbraio, 2008, Anonymous Robin

Allora, per prima cosa sono felice che il vostro caso si sia concluso bene.
Per il resto anche io credo che Chi l'Ha Visto sia una trasmissione un po' sottovalutata. Non guardo molta tv, ma effettivamente la loro redazione rende un grande servizio a chi si trova ad affrontare situazioni simili.
See ya!

 

At 29 febbraio, 2008, Blogger Moky

Quest'estate me lo sono visto con i miei, che lo guardano settimanalmente, come se fosse una trasmissione d'obbligo. Sempre interessante! Mio marito che capisce poco di italiano la trovava noiosa, ovvio!!! :)
Qui da noi c'e da anni "American Most Wanted, America fights back" che pero' si concentra anche al ritrovo di fuggitivi, criminali ricercati etc. e le storie che si sentono sono incredibili e assurde. Moltissimi anche i casi di persone scomparse. Non riesco ad immaginarmi cosa provano i genitori, i parenti di persone, bambini, adulti e anziani, che all'improvviso svaniscono nel nulla... meno male che ci sono le persone di una certa eta', tipo i miei, che guardano Chi l'ha visto!

 

At 29 febbraio, 2008, Blogger Colombina

E' successo anni fa nache a un mio vicino di casa, è sparito e avevano chiamato chi l'ha visto, purtroppo non finì bene però..

Sono d'accordo, è una trasmissione di cui poco si parla, ma che è seguita molto (soprattutto il sito) dalla polizia di tutta europa in quanto è uno dei pochi a parlare in maniera così approfondita di questi casi..

 

At 01 marzo, 2008, Blogger Mat

sara, ti lascio qui la risposta dell'esperto per i problemi con emule:
devi aprire sul router le porte che indica emule e assegnare un indirizzo di rete (sulla scheda di rete) al tuo computer.Se mi dai il nome del router ti invio la configurazione.Lella

 

At 02 marzo, 2008, Blogger Prescia

menomale che tutto è finito bene...
ma sai una cosa...è una vita intera che mi prendono in giro perchè vedo questo programma...
ma a me piace...che ci posso fare???????
;)

 

At 03 marzo, 2008, Anonymous sariti

son felice che tutto si sia risolto per il meglio...il lunedi' per me e' sacro e nessuno e' in grado di smuovermi dalla visione di "chi l'ha visto"...la sciarelli e' bravissima e mi dispiccio che la trasmissione sia cosi'sottovalutata...