martedì, giugno 17, 2008
Un po' di viagra, grazie.
Facendomi un giro in internet mi sono imbattuta in questa notizia.
Non sono una estimatrice del porno, però trovo ingiusta questa continua censura che vogliono mettere in atto, anche sulla rete.
Credo nella validità di internet e nella sua libertà, nel bene o nel male, ma sono anche certa che non possiamo attribuirgli doti da istruttore, o peggio ancora, da insegnante della formazione e moralità dei ragazzi.
Certo, è facile per una famiglia comprare un pc al figlio e permettergli di navigare indisturbato con la convinzione che proprio la rete lo debba tutelare.
Di sicuro, alcuni spazi andrebbero maggiormente controllati, ma non è davvero un sito porno che potrà scandalizzare un ragazzo di oggi, specialmente se se lo va pure a cercare!
Badate bene, non sono per le esagerazioni.
Quando si comincia ad entrare nel discorso pedofilia o solamente avvicinarsi all'idea, le mie leggi sarebbero quasi da regime, ma non vorrei che con la scusa di difendere l'ordine pubblico si cominciasse a emanare leggi atte a limitare la libertà di informazione, qualunque essa sia.
I siti porno sono sempre esistiti, e controllarli non sarebbe male, ma limitarne l'uso non mi sembra la soluzione giusta.
Ci sono tante cose che non vanno sulla rete. La privacy per esempio, le truffe, immagini, a volte sotto forma di gossip, che mostrano parti intime in bella vista.
Che facciamo, tra qualche anno mettiamo un velo su tutto?
La mia paura è quella di sentir zittire anche questo meraviglioso mondo che permette ancora di sentire cento voci, una diversa dall'altra.
Semmai, fossi nel governo, mi attiverei per insegnare a tutte queste famiglie che vedono internet come una tata, che i figli vanno seguiti. Che se si vogliono far navigare in rete, qualcuno di adulto accanto ci deve sempre essere. Che non si può permettere ad un minorenne di andare nei centri internet, e chissà quante altre cose potrei dirvi. Per non parlare di tutte queste chat, pure sui telefonini, che spesso fanno più danni di un sito porno.
No, sono sempre dell'idea, che con tutti i difetti, certamente alcuni migliorabili, questo mondo alternativo debba rimanere così com'è.
E se ve lo dice una che mediamente riceve una ventina di mail che mi invitano a comprare il viagra...








 
posted by Sara Sidle at martedì, giugno 17, 2008 | Permalink |


26 Comments:


At 17 giugno, 2008, Blogger Signor Ponza

Io, avendo visto qualche istante di Lucignolo ieri sera, penso che sia ipocrita portare avanti questa crociata quando in tv vanno in onda robe del genere.

 

At 18 giugno, 2008, Anonymous sariti

concordo con tutto cio' che hai scritto ed il signor ponza ha perfettamente ragione...lucignolo si' che e' pura oscenita'...

 

At 18 giugno, 2008, Anonymous Anonimo

Io navigo molto in internet e non potrei farne a meno. Se avessi un figlio mi farebbe piacere che imparasse ad usare la rete, ovviamente sotto controllo. Ma del resto anche la stessa tv e i giornali andrebbero guardati dai bambini con una certa supervisione. Dico "dovrebbe" perchè mi rendo conto che spesso i genitori non lo fanno.
Un bacione
Betta

 

At 18 giugno, 2008, Anonymous Roberta

come chi ha scritto in precedenza, in tv ci sono cose ben peggiori, ma le chiamano "legali", e poi il discorso del porno in rete mi sembra decisamente ipocrita. Quando non c'era internet c'erano i giornaletti porno, ma siccome erano nascosti (oddio, piu' o meno)nessuno diceva niente. Il porno e' sempre esistito e i ragazzini l'hanno sempre cercato (se solo ripenso ai miei compagni maschi delle medie e ai fratelli maggiori delle mie amiche...)
Il discorso della pedofilia, come scrivi tu, e' completamente diverso.

 

At 18 giugno, 2008, Anonymous Monicanta

Il problema è che molti genitori pensano di sostituire la loro presenza con il pc o con la tv.... il pericolo per un ragazzino è sempre dietro l'angolo...

 

At 18 giugno, 2008, Blogger jack

In effetti è vero che sono i ragazzi stessi ad andarsele a cercare in rete.E' giusto comunque che ci sia un controllo di "regime",come dici tu,per quanto riguarda la pedofilia.
In ogni caso la vera educazione deve sempre partire dalla famiglia e devono essere i genitori stessi a stare accanto ai propri figli.
...Per quanto riguarda il viagra,credo che verrà pubblicizzato meglio in futuro..dato che i "vecchi" del futuro avranno sicuramente un indirizzo email..ma iniziare da adesso mi sembra eccessivo..e poi soprattutto con le donne?:-|
eheheh
Ciao,un bacione e a presto;)

 

At 18 giugno, 2008, Blogger Sara Sidle

Signor Ponza, Lucignolo è davvero un programma pornografico..

Sariti e il bello è che lo vogliono far passare come un programma per giovani!

Betta, è quello il guaio.La rete è bella, ma se si tratta di minori sono dell'idea che un controllo dei genitori ci voglia. Ma chi vuoi che stia accanto ad un tredicenne che va su internet?;)

Roberta, bravissima!Il porno coi giornaletti e quant'altro è sempre esistito e siamo cresciuti normali. Mi ricordo quando ero bimbetta che una rete privata dava la sera quei films scollacciati a volte anche fortini. Eppure non ho mai avuto turbe. Oggi si fa caso al porno e poi ragazzetti giovanissimi vanno a cercare donne del night o peggio ancora prostitute, stuprano coetanee e altre cose.Meglio essere meno bigotti ma insegnare il giusto e lo sbagliato ai giovani.Allora forse potranno vedere le peggio cose, ma sapranno almeno come affrontarle.

Monicanta, è troppo facile, è vero. Le famiglie oggi tendono un po' a sbolognare i figli davanti a tv e computer per poi battersi per l'educazione dei figli..ma mi facciano il piacere!;)

Jack, internet può essere piena di insidie, e i ragazzi ci vanno a nozze. Ora poi che internet è anche sui cellulari. Come li controlli questi ragazzini!Per il Viagra, credi, me ne arrivano più di 10 al giorno...ma non lo vedono dalla mail che sono donna?^_____^Contenti loro..però sapessi che noia eliminare tutti quei messaggi ogni giorno..:)

 

At 18 giugno, 2008, Blogger gds75

quando si cominciano a prendere iniziative mascherandosi dietro la morale c'è sempre da preoccuparsi...
poi con il p2p così diffuso ed accessibile è sempre come mettere un cerotto ad una coltellata.... che tristezza il mondo in mano ai vecchi (di mentalità)

 

At 19 giugno, 2008, Blogger Nella

Sottoscrivo tutto ...
Notte ^_^

 

At 19 giugno, 2008, Anonymous Momina La Pinguina

Condivido tutto in pieno... purtroppo molti genitori dovrebbero essere + attenti a quello che fanno e che guardano i figli... di certo censurare quei siti non avrebbe effetto... ci sono tanti giornalini osè in giro, film noleggiabili, scaricabili che credo che se un ragazzino volesse vedere certe cose lo farebbe ugualmente :P

bacioni pinguinosi

 

At 19 giugno, 2008, Blogger stellastale

sei stata nominata. passa da me

 

At 19 giugno, 2008, Blogger Avanguard

Concordo con te. Tutto dovrebbe rimanere così come è in rete o quasi. Anche perchè questo trend proibizionista fa davvero paura e lo dico in generale. E poi sta ai genitori mettere il blocco sul pc, cosa assolutamente possibile e facile da realizzare. Il Moige anche nel web sarebbe davvero pesante da sopportare...

 

At 19 giugno, 2008, Blogger fabio r.

oh, non so come mai ma ultimamente anche a me mandano di quelle mails.. e dire che ultimamente non prendo nemmeno aspirine!!

cherzi a parte: i pc sono troppo spesso i sucedanei della famiglia per i ragazzi, lo vedo anche a scuola, è una brutta tendenza che cresce...

 

At 19 giugno, 2008, Blogger fabio r.

p.s. scusa i refusi ma scrivo praticamente al buio per non svegliare felix che è crollato sul divano...dopo avermi sfiancato!

 

At 20 giugno, 2008, Blogger Nella

Ciao Sara ^__^ buona serata!!!

 

At 20 giugno, 2008, Blogger una donna in cammino

Ciao Sara, concordo con quello che dici, il buon senso sta sempre nel mezzo. Ne approfitto per dirti che questo è il mio nuovo indirizzo blog ^_^

 

At 20 giugno, 2008, Blogger caterinapin

Come sempre il signor ponza ha sintetizzato benissimo il pensiero di molti di noi...
Ricordiamoci pure che Lucignolo va in onda su una rete Mediaset... O_o
Alla faccia del "Un metro e due misure"!
Bè, in fondo è il Partito delle libertà... si, libertà di fare come pare a LORO!
Mha!
Un grande bacio cara!!!!!!!!
Cate ;)

http://www.lateoriadeigorghi.splinder.com/

 

At 20 giugno, 2008, Blogger Pellescura

Credo sia difficile controlarli i bambini. Ache se tu li controlli, agari vanno a casa di compagni dove i genitori i controlli non li fanno. Non sono un bacchettone, ma noi da bambini cercavamo i cataloghi vestro per vedere tette e cosce e ci costruivamo dei castelli. In rete ora ci sono cose allucinanti. E non so quanto bene faciano alla sessualità dei futuri adulti. Bisognerebbe chiederlo agli psicologi.

 

At 20 giugno, 2008, Blogger MaryA

Beh portare avanti una crociata puritana ai "danni" di internet sembra davvero ridicolo quando tra tv e media in genere non si risparmiano nè in "stronzate" nè in "pornografie assortite". Certamente internet può essere uno strumento dannoso e diseducativo, se non addirittura pericoloso in mano a bambini e ragazzini e il loro utilizzo della rete va moderato. La libertà di parola, ammesso che esista davvero, al momento è relegata alla rete, anche se, come certamente sapete tutti, la rete ci rende anche controllabili e rintracciabili più o meno da chiunque possieda determinate competenze.

In ogni caso ogni strumento di libertà di espressione ha pro e contro, non va condannato il mezzo, ma l'uso che se ne fà.

baci baci ^.^*°*

 

At 20 giugno, 2008, Blogger Virgilio Rospigliosi

Se i problema sono i minori, ed effettivamente può essere giusto, basterebbe mettere dei "blocchi" e la cosa sarebbe risolta. Per il resto, come ha già scritto qualcuno, vedo molta oscenità anche in TV. Beautiful, per esempio, dovrebbe essere visto da maggiorenni e solo dopo un test psico-attitudinale.

Un abbraccio

 

At 24 giugno, 2008, Blogger L

Non vieteranno mai il porno sul web: hanno paura di una disdetta di linee ADSL di massa.

Ciao,
L.

 

At 25 giugno, 2008, Blogger MaryA

@Virgy

I blocchi per i motori di ricerca ci sono, i famosi filtri famiglia, ma i ragazzini di oggi sono piuttosto smanettobni, non mi meraviglierei se sapessero disattivarlo

@L.

Concordo, ma mica solo quello...ci sono dei tali business internazionali sul porno che non lo elimineranno mai...da internet poi che è la fonte di miglior guadagno del genere? Ma che, e quando lo debellano, basti pensare che si tratta del business più antico del mondo, ci sarà sempre, stà al genitore tutelare i propri figli, è sempre stato così infondo.

 

At 26 giugno, 2008, Blogger offender

Ho letto il testo del disegno di legge ed è assolutamente non applicabile. Non mi preoccuperei, sembra il solito specchietto per allodole.

 

At 05 luglio, 2008, Blogger Moky

Come madre di 3 figli che sono dalla nascita "computer literate" (mentre io rasento la verzitudine), sono perfettamente d'accordo con il fatto che e' compito dei genitori controllare quello che succede nella vita dei figli. Oggi troppe coppie fanno figli perche' e' un po' una moda (es. Angelina Jolie che ha una famiglia piu' numerosa della popolazione del Lussemburgo) ma si dimenticano che crescerli richiede lavoro, partecipazione,coinvolgimento, attenzione... e allora ecco che la tv e il computer diventano i sostituti dei genitori... triste, ma invece di censurare l'internet, preferirei che tutti i futuri genitori dovessero ricevere una sorta di patente, andare a lezione e fare un esame che li dichiari genitori doc. Per quello che riguarda la pornografia, sono indecisa: dal punto di vista dello sfruttamento e oggettificazione della donna la trovo orribile, ma mi rendo conto che per alcune persone e' tutto cio' che hanno...

 

At 27 novembre, 2009, Anonymous Anonimo

[url=http://community.bsu.edu/members/buy+online+Viagra.aspx]buy generic Viagra in canada online without a prescription[/url]

 

At 29 marzo, 2013, Anonymous Anonimo

ChoowlPlall xaikalitag sweefedep [url=http://uillumaror.com]iziananatt[/url] NOUCHHURVIC http://gusannghor.com Dewfammanat