domenica, novembre 26, 2006
E loro pagano
Come alcuni già sanno, vivo a Montecatini. Da qualche anno a questa parte, viene chiamata "la città del vizio". Siamo invasi da ragazze straniere, impiegate, alcune, sul marciapiede, altre nei night club ed altre ancora in locali di lap dance.
La cosa che mi fa riflettere, però, è l'attrazione che suscitano negli uomini.
In questi giorni, parlando con alcune amiche ci siamo trovate a farci confidenze su quanti uomini si siano lasciati ammaliare da donne dalla dubbia moralità. Tutto nella norma, i tradimenti sono sempre esistiti, le scappatelle ci sono da una vita.. Ma quello che non riesco a comprendere è che la maggior parte degli uomini, almeno qui dalle mie parti, arrivano a sperperare vere e proprie fortune per vivere storie d'amore con ragazze straniere.
Cosa cambia tra innamorarsi di una tua connazionale invece che di una russa? Come mai, con una moglie, si lamentano per il fatto di dover lasciare loro i soldi per la spesa, mentre invece con una domenicana, ad esempio, si va sempre a mangiare al ristorante? Perchè nessun uomo riflette su dove ha incontrato la bellissima ragazza che si porta accanto e non si pone minimamente il problema se, dopo di lui, il suo ruolo viene immediatamente rivestito da qualcun'altro?
Questi sono dilemmi che mi porto dietro da anni. Cosa possiedono certe donne (per la maggior parte straniere) che inducono gli uomini a perdere la testa, nel vero senso della parola?
La cosa triste è che sempre più ragazzi giovani si lasciano irretire da bellissime e costosissime donne. Ma nessuno si lamenta mai. Se a me capita che qualcuno mi offra una cena, state certi che la volta dopo tocca pagare a me!!
Vorrei riuscire a rispondere a questi quesiti. Mi piacerebbe sapere perchè, ragazzi di 25 anni ed anche meno, passano le loro serate nei night club a sputtanarsi stipendi invece di uscire con coetanee, perlomeno più oneste e modeste. Ed ancora, perchè nessun uomo si ferma un attimo a riflettere, quando inizia una relazione con una donna che chiede spesso e volentieri regali sempre più costosi?
La parte maschile, non si sente svilita sapendo che una donna lo frequenta solo per soldi?
Aiutatemi a capire questo nuovo fenomeno che non riesco ad accettare.
Sono convinta che alla fine per trovare un fidanzato, mi toccherà inventarmi un nome che sappia di Cremlino.
Nikita, Svetlana o Matrioska???


 
posted by Sara Sidle at domenica, novembre 26, 2006 | Permalink |


27 Comments:


At 26 novembre, 2006, Anonymous netstar

Mi ritrovo nella fascia d'età che descrivi anche nel post, e purtroppo devo ammettere che hai ragione...

Io questa cosa non la condivido assolutamente, ma non per il fatto che siano straniere o altro, quanto per il fatto (come giustamente sottolinei tu) che si sta insieme solo per un fatto di soldi...

A questo punto, meglio da soli.

 

At 27 novembre, 2006, Anonymous Anonimo

La tua è una gran bella domanda. Non so proprio perchè gli uomini si comportano così. Ma mi fa sorridere l'idea di te che pensi ad un nome russo....nikita!
Un bacione Betta

 

At 27 novembre, 2006, Anonymous Captain's Charisma

Boh, non so che dirti...mi mette una gran tristezza e basta, ma da entrambe le parti però...ciao ciao

 

At 27 novembre, 2006, Anonymous viola21

io una volta queste domande le ho fatte ad uno dei ragazzi in questione e lo sai cosa mi ha risposto? che le donne straniere, generalmente dell'est, sono molto docili affettuose e dolci. Mentre le italiane lo sono poco, sono più nerovse, nevrotiche, ansiose e isteriche. Sarebbe una questione caratteriale a parità di bellezza!

 

At 27 novembre, 2006, Anonymous Robin

Beh, forse perchè queste ragazze straniere hanno dalla loro valenti "argomentazioni" XD
In realtà non andrei mai a puttane. Non tanto per il tradimento, o per il fatto di andare a puttane in sé e per sé. Quanto più perchè così vai ad alimentare il giro d'affari di quegli schifosi che sul marciapiede o nel night ce le mettono e di certo non ascoltano di quale parere sono loro.
Per quanto riguarda l'altra categoria, quelle che volontariamente si buttano tra le braccia del pollo da spennare, beh, si hai un bel paio di tette con cui sollazzarti, ma come ci riesci sapendo che ti stai facendo prendere per il culo? E la maggior parte lo sa, eh... anche per me resta un mistero.
See ya!


PS: Ah, dovresti vedere a Peschiera del Garda, dietro Gardaland la notte c'è un altro "parco giochi". Roba da non credere.

 

At 27 novembre, 2006, Blogger Francesco

Viviamo nell'era del tutto e subito, poco importa se l'amore che si ottiene sia di plastica!!! Questo è il problema, i rapporti veri sono fatti anche di passione (intesa come partecipazione e fatica, come costruzione mattone dopo mattone)e complicità...di scambio... e siamo troppo avidi per dare realmente!
Più facile spendere... se puoi farlo sei potente no?

PS: Noi non siamo così... dico noi perchè la cosa può essere ribaltata... credimi! Ad ogni modo per noi queste persone non sono compatibili... e poco importa...

 

At 27 novembre, 2006, Anonymous kira83

A me come nome piace Svetlana...
scherzi a parte non so, probabilmente perchè con questi modesti regalini le straniere si lasciano "plasmere" come più gli uomini preferiscono, diventando la loro donna ideale...

 

At 27 novembre, 2006, Anonymous sandro

perche non si fanno certe domande?
molti uomini hanno un ego talmente alto da non concepire il fatto di essere stati presi per ilsedere. altri semplicemente se ne fregano perche si divertono.
nikita in russo non è maschile?
ex premier sovietico si chiamamva nikita krusciov.
matrioska è carino, vuol dire che riservi sorprese

 

At 27 novembre, 2006, Blogger Sara Sidle

Netstar, magari tanti ragazzi la pensassero come te..
Betta, visto che nessuno mi adora come adorano certe signorine, bisogna correre ai ripari!
Captain's Charisma, è triste, hai ragione.Ma ancora non riesco ad entrare nella mente di certi uomini..
Viola, se cercano una persona docile affettuosa e dolce, i canili sono pieni di cani che possono darti le stesse cose.Può darsi che le italiane siano più nervose perchè la mattina devono andare a lavorare, o guardare i bambini, oppure fare la guerra per avere i soldi per fare la spesa??Questi ragionamenti non li capisco proprio.
Robin, vorrei specificare, e lo faccio con te solo per caso, non per qualche cosa che hai detto, che non mi fisso solo su ragazze straniere.
Mi dispiace aver dato tale impressione.Immagino che anche a Peschiera ci sia un bel circo. Oggi come oggi, dove non c'è?
Francesco,hai ragione, ma è triste quando vedi uomini che mollano moglie e figli per imbarcarsi in una avventura al limite dell'incoscienza.Non si può generalizzare, lo so, ma credi, almeno qui da me, la maggior parte degli uomini (a Montecatini sono cadute nella rete russa il sindaco, l'assessore e tanti altri..)ha lasciato il cervello e il portafoglio in qualche night!
Kira, allora mi vedi bene come Svetlana? A parte il nome, non credo che certe ragazze si plasmino come gli uomini vorrebbero, solo per i regalini. Credo che siano molto furbe, e vedo più concreto il fatto che siano i "poveri" uomini a sottostare ai voleri di certe maliarde..
Sandro, il fatto di avere un grande ego lo posso capire, ma qui si supera l'ego e si va verso la demenza. Accetto di più il fatto di volersi divertire senza avere legami. Quello che stona è lo sperperare fortune e rovinare matrimoni.
Per il nome, Matrioska può andare anche se Nikita lo puoi prendere anche da donna. Ricordi Nikita di Elton John??Canzone bellissima.

 

At 27 novembre, 2006, Blogger Avanguard

Queste sono le scelte di quegli uomini che hanno il timore di confrontarsi con una donna che è donna nel senso più ampio del termine. Non che le russe non lo possano essere ma quelle che agiscono in quel modo, decisamente non lo sono. Non è un caso se quelli che cadono in questa rete, sono uomini con pochi interessi, che si coltivano poco che "si frequentano" ancora meno e che in genere hanno davvero poco da dire e da dare. Se in queste vicende, c'è una colpa non è delle straniere ma proprio di questo tipo d'uomo che butta via la propria esistenza già prima di incontrare la russa di turno. Alla base c'è molta superficialità che porta ad avere convinzione del tutto fuorvianti e a compiere scelte sbagliate. E poi c'è che un certo tipo di donna fa paura a questi uomini. Meglio pagarne una che taccia e compiaccia piuttosto che averne una con la quale misurarsi a gratis.

 

At 27 novembre, 2006, Anonymous Anonimo

Ciao! Sono nuova qui...
Ho letto questo post e i commenti, intanto pensavo...
..E l'unica cosa che mi veniva in mente era ciò che ho poi ritrovato in gran parte nell'ultimo commento.
Infatti pensavo che ciò da cui si tengono ormai lontani gli uomini italiani, o almeno cercano di tenersi lontani, è il confronto, il confronto con una donna!
E' bello ciò che dice Francesco, ma per costruire si parte dal confronto, si fa insieme!
Una straniera sorride, è femminile, bella, piena di carezze e moine, ma non intavola discorsi e discussioni, non cerca il dialogo, non è qui in Italia per quello! Oltre al fatto che magari non ha dimestichezza con la dialettica...
Per un uomo che vuole la vita facile nel suo ruolo maschile, è il massimo!...E forse spende volentieri, allora...
(???)

 

At 28 novembre, 2006, Anonymous Anonimo

voglio dire una cosa, ma non vorrei che venisse presa come una giustificazione e difesa aprioristica del genere maschile.
E' una cosa chimica che spesso nemmeno noi riusciamo a spiegarci, io ammetto di avere un fortissimo debole per le tamarrone (coattone) e per il loro stile volgarissimo, e il 99% delle volte sono persone con le quali non ho assolutamente niente da dirmi, eppure non so spiegarmi il perchè mi sento attratto.
è la stessa cosa per la quale non ci si spiega del perchè ci siano cose che ci piacciano più di altre, il mio debole sono i capelli ricci per esempio.
Se parti da questa banale reazione chimica e la immetti un una società nella quale la voglia di soddisfazioni è imbrigliata da regole e strutture spesso ridondanti che comunque non ti danno troppe certezze per il futuro rendono gli individui meno riflessivi su queste cose.
Ora non voglio fare il saputello che ha studiato sociologia, ma quasi sempre quando in una società c'è un atteggiamento considerato non proprio ortodosso, e questo atteggiamento e diffuso in maniera abbastanza omogeneo nella società, la colpa di questa disfunzione e della società e non dell'individuo.
Poi ovviamente ogni caso andrebbe considerato sigolarmente.

 

At 28 novembre, 2006, Anonymous Anonimo

Sono ritornata a dare un'occhiata dopo aver postato il commento ieri...
Io anche non voglio fare la saputella, nè creare polemiche in cui è facile scivolare quando si affrontano determinati argomenti...Però vorrei far riflettere su una cosa: La società, non siamo NOI? o io sono io e la società è roba fuori da me?
Camminando, parlando, agendo, pensando, amando, facendo figli, votando, io non sono la Società? Quindi, come si fa a responsabilizzare GLI ALTRI di condizionamenti e comportamenti? Già "i genitori" ci hanno condizionato...ma poi, diventando adulti, staccando il cordone, camminando con le nostre gambe, ragionando e facendo funzionare la nostra LIBERTA' in questo ambito (del ragionamento)... La responsabilità diventa nostra...!

Mi sono dilungata troppo! Comunque è un dialogo, non una presa di posizione, lo specifico! ;o))

ciao!

 

At 28 novembre, 2006, Anonymous Sara Sidle

Avanguard, approvo in pieno. Ma come mai è sempre più difficile aver voglia di confrontarsi? Vivere la propria esistenza con vicino una donna o uomo che sia solamente di controfigura, non svilisce? Sono solo io che la sera prima di addormentarmi penso alla mia vita e ne tiro le somme?
Dandapit, grazie di essere venuta a trovarmi. Il tuo commento non fa una piega, si ricollegaal discorso di Avanguard completando il quadro. Hai colpito il segno con poche parole.
Gds, se parliamo di passione, di cedimento di fronte a bellezze evidenti, posso anche essere d'accordo. Ma stravolgere la propria vita, mollare famiglie, sperperare capitali, ridursi in miseria,accasare donne che nulla hanno, e danno, di più della loro avvenenza..beh,per me quelle sono cose diverse dalle reazioni chimiche.Logicamente, come hai precisato non si può generalizzare, ma di una cosa sono d'accordo con Dandapit, la società non siamo noi stessi? Non trovo valido giustificare un atteggiamento diffuso, e sbagliato, solo perchè la società lo impone? Gds, ma davvero ti piacciono le tamarrone?Ma tipo chi?
Dandapit, non ti sei affatto dilungata e puoi scrivere quello che vuoi, sia che tu lo ritenga una presa di posizione che un semplice dialogo. E' bello scambiarsi opinioni, sempre nel rispetto degli altri, s'intende!

 

At 28 novembre, 2006, Anonymous francy

E' che gli uomini sono fessi.... Non c'è nulla da fare! Sono attratti dall' esotico e non si rendono conto di ciò che hanno accanto. E poi hanno le fettazze di salame sugli occhi spesse centimetri e centrimetri: sarà forse per la naturale tendenza a farsi fregare dalle donne??

 

At 28 novembre, 2006, Blogger Avanguard

Non sei solo tu Sara Sidle che provi a tirare le somme, il problema è che sono in pochi a farlo, troppi pochi. C'è troppo menefreghismo in generale e nei confronti degli altri e non mi stuferò mai di dire che c'è troppoa superficialità. E il guaio è che almeno un tempo una persona poteva essere superficiale ma nemmeno si poneva il problema, ora molte di queste persone pensano pure di non esserlo quando in realtà continuano a muoversi per clichè, tantando di trovare appigli dove non ci sono.

Francy gli uomini sono fessi quanto alcune donne, tant'è vero che la nuova moda è donna ricca che mantiene ragazzo giovane e bello. Non è la sessualità a fare una persona.

 

At 28 novembre, 2006, Anonymous sere

Tesoro, scusa se non commento il tuo interessantissimo post, ma sono di frettissima. Lo farò domani, promesso! Intanto, come promesso:

Eccomi qui!

Al link qui sotto troverai la nostra partecipazione di nozze, mi raccomando, non dimenticare di confermare!
La cerimonia si terrà il giorno 30, presso il mio blog "L'Angolo della Perdizione", a partire dalla mezzanotte!

Non scordare il regalo! ;-)

Un bacio!!

Psicosere e AntaresBlu


http://i140.photobucket.com/albums/r15/psicosere/Invito_1.gif

 

At 29 novembre, 2006, Anonymous Anonimo

mi piacciono le tamarrone tipo quelle lampadate con gli orecchini a cerchio enormi il rossetto marcato e la gonna leopardata... giusto per dare uno stereotipo, ma ribadisco il più delle volte non c'è la minima base per un dialogo.

é vero la società siamo noi, ma noi viviamo in società dove le regole comuni (scritte e non scritte) sono già stabilite e non a caso gli atteggiamenti dei quali parliamo vengono considerati disfunzionali.
Su queste basi diventa comprensibile come nelle società anche le cose più comuni e consuete prima di essere riconosciute come tali sono già diffuse nel senso civico.
Gli esempi tipici possono essere il sesso prematrimoniale che si è sempre fatto ma la morale imponeva che fosse illegale fino a nemmeno troppi decenni fa, come le effusioni in pubblico, fino alla fine degli anni 60 se due si baciavano per strada venivano multati).
Ribadisco che io non volevo fare una difesa di nessuno, visto anche che si parla di sentimenti e che quindi la soggettività è una forte componente, ma è chiaro che sia più la società a dare le regole agli individui piuttosto che il contrario altrimenti non si spiegherebbero le differenze culturali così nette tra le differenti società.
Noi viviamo in una società abbastanza libera dove almeno le idee e i sentimenti sono soggettivi, influenzabili magari ma sempre soggettivi e questo è una cosa che non tutte le società possono ancora permettersi.

p.s. scusa la prolissità

 

At 29 novembre, 2006, Anonymous francy

Scusa, ma navigando con explorer riesco a sentire la musica: Roxanne è stupenda!!!!

 

At 29 novembre, 2006, Blogger lucia

Un pò per moda, un pò per pigrizia, la partner straniera piace, non c'è che dire. E non piace solo la russa, ma la cubana, la brasiliana, la ceca. Forse è la nostalgia di un viaggio, il fascino della novità o forse questi maschietti preferiscono pagare piuttosto che affrontare l'acidità di alcune connazionali.

 

At 30 novembre, 2006, Anonymous sandro

alcuni uomini, ripeto alcuni e pochi, credono che con il denaro possono avere una donna, disporne a piacimento. non si accorgono che avviene l'esatto contrario.
Ciao NiKita

 

At 30 novembre, 2006, Anonymous sere

Io sono per Matrioska!
Scherzi a parte, non ci avevo mai riflettuto sinceramente, su questo fenomeno ma mi accorgo che è una realtà sempre più diffusa. E non stiamo parlando solo di "turismo sessuale" o prostituzione, no qui s va oltre. Si parla di intrattenere una vera e propria relazione extraconiugale, in alcuni casi, e una vera e propria storia d'amore (da parte dell'uomo of course, almeno a mio modesto parere), in altri.
Sarò poco romantica,ma credo che la favola di Pretty Woman abbia davvero scarsissima applicazione al giorno d'oggi.
Perchè questi uomini scelgono ragazze straniere? Sempre e solo ragazze straniere? Io credo avvenga sopratutto per un meccanismo a livello incoscio. L'esotico ha sempre suscitato un enorme fascino e un'attrattiva particolare per noi occidentali, tutto ciò alimentato anche dai luoghi comuni e dai falsi miti. Ecco, credo sia proprio questo ad attrarre gli uomini, l'"esoticità" (passami il termine, ti prego) di queste donne, il fatto che siano straniere e come tali possiedono chissà quali caratteristiche che a noi occidentali sono precluse. Questo a livello di pura attrazione. Poi c'è da analizzare il lato economico, che come hai ben puntualizzato, non è certo indifferente, anzi! Sperpero di quantità di denaro assurde e per cosa poi? Non di certo per promesse di amore eterno.. Sarò stronza, ma dubito che nemmeno il 2% delle ragazze straniere che si è trovata in una situazione analoga, si sia davvero innamorata del suo "generosissimo principe". E' un evento pù unico che raro, e sai perchè? Perchè purtroppo, la maggior parte di loro sono così tragicamente povere e disperate che andrebbero con chiunque pur di raccimolare qualcosa. E le attenzioni di un uomo infatuato possono valere molto.

 

At 30 novembre, 2006, Blogger Rosario

Ciao Sara, non so perchè ma è la terza volta che cerco di postare un commento...
Cmq avevo scritto che secondo me l'uomo che va in cerca di straniere è un mero calcolatore che non vuole essere scoperto. Ecco perchè è meglio una straniera sconosciuta. Meno tracce, meno probabilità di essere scoperti...

 

At 30 novembre, 2006, Anonymous Anonimo

Ritorno.
Faccio un "piccolo" appunto, ricollegandomi a gds75.
Allacciandomi proprio agli esempi che citi, del bacio multato negli anni 60, del rapporto sessuale prematrimoniale vietato fino a pochi decenni fa, spingo sul tasto che DIPENDE SOLO DA NOI! Noi esseri umani, gente, popolo, che formiamo la società, a cambiare le cose o a farle continuare come sempre...Eppure c'è stata l'evoluzione! I costumi sono cambiati... Se ora esiste la "coppia di fatto", cosa impensabile fino a 20 anni fa, se oggi ci si può scambiare affettuosità in pubblico, è perchè le persone, cambiando mentalità, hanno fatto sì che le cose si trasformassero: ciò che sta stretto, non sta bene a nessuno! Lo stesso movimento femminista ha contribuito a molte trasformazioni degli usi e costumi, attraverso una rivoluzione che indolore non è stata nè per le donne, nè per gli uomini...
Lucia dice: "forse questi maschietti preferiscono pagare piuttosto che affrontare l'acidità di alcune connazionali."
è vero!! purtroppo è così! E questo non sta STRETTO per ora agli uomini!! Finchè le tasche lo consentono, anzi, se lo prendono come spazio di libertà, quindi: perchè cambiarlo???
...
Che fervore, questo argomento!!
ciaooooo!!

 

At 01 dicembre, 2006, Anonymous Barbara23

Anch'io penso che sia una questione caratteriale.. ormai le donne italiane si sono "emancipate" e pretendono di più dai maschietti, sono più aggressive e vogliono un rapporto alla pari.. le straniere invece sarebbero diverse.. e ovviamente gli uomini scelgono la strada più facile e se ne vanno con loro per sentirsi ancora "dominatori" quando in realtà sono orami diventati degli insicuri di prima categoria.. triste.

 

At 19 luglio, 2007, Anonymous Anonimo

Ciao,
il tuo post sa un poco di una ferita profonda...e avrai le tue ragioni di incavolarti con le ragazze scostumate straniere o italiane siano(perchè ci sono anche quelle, ammettilo)...dunque, io sono straniera, guarda caso russa, guarda caso mi chiamo Svetlana e...guarda caso sn fidanzata con un ragazzo siciliano :)) dai, ti avrò strappato un sorriso? spero di sì, cmq è verissimo! ci siamo conosciuti al lavoro, tuttora lavoriamo nella stessa azienda...e ho una storia diversa che mi ha portato a studiare e lavorare in Italia...e sai cosa c'è? che giudico anch'io le ragazze dell'est o di altre parti del mondo che ci fanno godere questa brutta fama di essere opportuniste e soldidipendenti. Per me, per esempio non contano nulla i soldi e pago io, spesso e volentieri e faccio io i regali preziosi al mio ragazzo, certo, sempre quando posso permettermelo perchè non è che navighi nell'oro! credo invece in amore ed infatti lo amo alla follia...che per me significa se domani andassimo a vivere sotto un ponte entrambi e senza un pezzo di pane, sarebbe uguale, basta che stiamo insieme, ci nutriremo d'amore e di affetto! puoi credere o no, ma per principio della giustizia e per la mia esperienza personale, ti chiedo solo di non generalizzare! così come io difendo spesso le donne italiane, dicendo che non tutte sono acide, nevrotiche e cappricciose! sono vecchi luoghi comuni questi, ragazzi, che sarebbe l'ora di abbattere e credere invece nei buoni principi e nella umanità! Ti faccio un grande augurio di cuore di trovare la tua seconda metà e non porre barriere, potrebbe essere anche di un'altro paese, importante che tu sia nel suo cuore! :)) Un sincero abbraccio russo, Svetlana

 

At 16 marzo, 2010, Anonymous Anonimo

Perche non:)