mercoledì, marzo 28, 2007
Montalbano sono !

Leggendo il post di Paola Hewson, mi sono trovata a commentare quali sono i films che, vedendoli più volte, ti danno sempre le stesse emozioni.
In questo periodo non potrei non dire le storie del "Commissario Montalbano".
Dire che amo questa serie potrebbe essere riduttivo, credo di averla vista completa, almeno tre volte. L'ultima visione, proprio in queste sere.
Dopo cena mi spaparanzo sul divano e fremo dall'emozione di inserire il dvd del mio amico Salvo.
Per sincerità, devo ammettere di amare molto anche chi interpreta il mio amato commissario, ovvero Luca Zingaretti, ma nessuno credo potrà smentirmi se dico che l'attore ha dato a Montalbano una caratteristica personale e inimitabile.
Da buona ignorantona, quale sempre mi definisco, ho la pecca di non aver letto mai i libri di Camilleri. So, però, che il commissario letterario è molto diverso dalla versione cinematografica. Camilleri lo descrive più anziano, coi capelli neri e baffi, un uomo metereopatico,che ama il turpiloquio, ma più che altro, stare e lavorare in solitudine.
Alla tv, invece il commissario è un uomo, si dal carattere non facile ed egoista, ma capace di slanci di generosità. Si avvale, inoltre, dell'aiuto della sua squadra, dall'amico Augello, al fidato Fazio, per finire all'inimitabile Catarella. Tutti del commissariato di Vigata, ma quasi sempre elementi secondari nello svolgimento delle indagini e nell'intuizione della soluzione del caso.
Quasi due personaggi differenti, con qualche similitudine. E' per questo che ancora non mi sono decisa a leggere i libri di Camilleri. Ormai il mio Commissario Montalbano è quello di Zingaretti, e non voglio confondermi le idee con il protagonista del libro. Sarebbe come togliere l'identità ad un amico.
Bellissima idea, inoltre, quella di mescolare nella parlata qualche macchia di dialetto:Scanto, paura; Tinti, cattivo; Trasire, entrare: Taliare, guardare, e così via, una serie di parole che ci insegnano a conoscere, anche, un po' meglio la bellissima Sicilia.
Per concludere, rinnovo il mio amore al Commissario Montalbano, che, con tutti i suoi difetti, mi ha conquistata. E con lui, lodo i suoi colleghi, in particolare il simpaticissimo Catarella, vera perla comica della serie. Indimenticabili le sue entrate nell'ufficio del commissario, le sue congetture che portano quasi sempre a qualcosa, ma più che altro la sua memorabile parlata.
Consiglio, ai pochi che non hanno mai visto la serie di darci un occhiata, magari lasciando da parte il protagonista letto nel libro di Camilleri. Credo che non rimarranno delusi.
Per quel che mi riguarda, se il commissariato con a capo Salvo e l'amico Mimì, esistessero davvero, inizierei a valutare l'idea di trasferirmi a Vigata. Non amo il mare, ma quello siciliano è bellissimo, e magari con la compagnia del burbero commissario, chissà, un giorno potrei anche amarlo.
Diciamocela tutta, lo amo già!










 
posted by Sara Sidle at mercoledì, marzo 28, 2007 | Permalink |


15 Comments:


At 28 marzo, 2007, Blogger Rosario

Ciao Sara!
Io ho letto qualche libro di Camilleri come "La vampa d'agosto" o "La pazienza del ragno" e devo dire che a mio avviso è davvero un grande scrittore. La serie Tv la conosco poco però anch'io ho avuto la sensazione che si differenzi un pò dai libri di Camilleri...

 

At 28 marzo, 2007, Anonymous Roby

Ciao Sara,
vado un attimo OT, visto che non ho avuto mai occasione di vedere la serie tv: volevo ribadire il concetto che quella roberta che ha scritto un commento non troppo "delicato" non sono io.

 

At 28 marzo, 2007, Anonymous Tomas

Io invece non ho nè letto Camilleri nè visto la serie in Tv...
Mea culpa mea culpa mea maxima culpa ! ^__^

Ciao !

 

At 28 marzo, 2007, Blogger Avanguard

Bravi gli attori, una fiction ben recitata e bene girata, una delle poche. Devo dire che però non mi fa impazzire, preferisco i romanzi, in ogni caso tanto di cappello :-)

 

At 28 marzo, 2007, Anonymous Miss Spoiler

Anch'io non sono una grossa fan di Montalbano,e devo ammettere di non aver mai letto il libro,tu dirai,cosa commenti a fare?
Bhè..lo faccio solo perchè casualità vuole che proprio ieri mattina ho visto Luca Zingaretti che stava per tenere un'assemblea dentro una scuola elementare qui a Roma dove insegna una mia cliente,così tanto per la cronaca :-)
Ciao,Miss

 

At 28 marzo, 2007, Blogger Sara Sidle

Rosario, i libri mi mancano, ma la serie, per me rimane la migliore!

Roberta, avevo capito subito che non eri te!Mi fa piacere che sei tornata!

Tomas, se vuoi accettare un mio umile consiglio, butta un occhio alla serie, penso ti potrebbe piacere..

Avanguard, hai detto bene, una delle poche. Ne ho viste certe in questo periodo..da brivido.

Miss, per me puoi commentare anche solo se il nome Salvo ti piace o no, a me fa piacere quando passi a trovarmi.
Ma allora, hai visto quell'omino meraviglioso che è Luca Zingaretti?
Darei un arto per vedere com'è dal vivo quel bel tronchetto d'uomo..

 

At 29 marzo, 2007, Anonymous francy

Io non ho nè letto nè seguito la serie!
Mia mamma però, che invece conosce la serie a memoria, dice che i libri di Camilleri(che si è letta tutti) sono moooolto più belli!

 

At 29 marzo, 2007, Anonymous pensierorosa

non ho mai visto nemmeno una puntata...
non riesco a vincere il mio pregiudizio verso le serie italiane...
ma quando ci riuscirò seguirò il consiglio e perché no? magari comincio proprio da Montalbano!!

 

At 29 marzo, 2007, Blogger Sara Sidle

Ma Montalbano, non l'ha visto nessuno!!!:)

 

At 29 marzo, 2007, Anonymous Anonimo

Io non ho mai visto Monatlbano. Ho provato a leggere un libro, ma sono crollata dopo poche pagine! Peccato, però perchè mi ispira! Un bacione Betta

 

At 29 marzo, 2007, Blogger PAPARAZZA

Ti confesso sinceramente che Montalbano non l'ho ai visto...
un mega abbraccione di cuore...
smack

 

At 29 marzo, 2007, Anonymous Robin

Uhm, io i romanzi di Montalbano li adoravo, me li leggevo in un giorno, li divoravo proprio, poi ho smesso, non so perchè. Non per disamore, perchè penso sia uno dei personaggi più belli con cui mai mi sia imbattuto.
Però, aspetto fisico a parte, non vedo grandissime differenze tra il Montalbano libresco e televisivo. E, ovviamente, ti consiglio di leggerti qualche libro, sicuramente ti piacerà. Anche se sarebbe meglio leggersi prima il libro e poi vedere il film, altrimenti ci perdi molto.
See ya!

 

At 29 marzo, 2007, Anonymous sandro

in realta si differenzia piu per l'aspetto fisico, 50 ani e con i capelli, in realtà dicevo è molto vicino. si è piu metereopatico ma anche quello televisivo un po le è. il rapporto con i colleghi è lo stesso. forse con mimi è maggiore nel telefilm.
ps.
non ti piace il mare? :O

 

At 29 marzo, 2007, Anonymous Sun

Non mi puoi dire che non ami il mare senza Montalbano!!!! io sono in crisi di astinenza...
Sai che non l'ho mai visto questo telefilm?? se prende così tanto magari dovrei provare a vederne un'episodio, l'attore di sicuro è molto bravo!!!!

 

At 25 aprile, 2007, Anonymous angelo

ciao a tutti dall'agente catarella